19 novembre 2018
Aggiornato 16:30

Consigli per gli acquisti: il figlio d’arte che fa impazzire l’Europa

Fino a qualche mese fa ancora sgambettava con i colleghi della squadra giovanile dell’Ajax, poi all’improvviso la trasformazione da bruco in farfalla. Oggi Justin Kluivert, figlio del celebre Patrick centravanti di Milan e Barcellona, è finito nel mirino di tutti i top club europei. Un classe ’97 che ricorda un po’ Insigne e un po’ Mertens. Un potenziale fenomeno.

Milan: ecco i possibili avversari ai playoff di Europa League

Sistemata la pratica CSU Craiova, in via Aldo Rossi è già tempo di pensare al prossimo turno, i playoff, che daranno l’accesso alla fase ai gironi di Europa League. Il Milan è testa di serie quindi eviterà le big in gara, restano 5 possibili avversarie, tutte assolutamente alla portata. Appuntamento a Nyon alle ore 13,00 per il sorteggio.

Milan: è Klaassen l’idea nuova per il centrocampo

Il capitano dell’Ajax è l’ultima suggestione per la linea mediana rossonera. Giovane ma con una considerevole esperienza maturata con i Lancieri e la nazionale olandese, Klaassen costa circa 20 milioni. Cifra importante ma non proibitiva: un’ottima soluzione qualità/prezzo per il centrocampo del Milan.

Milan: Fassone e Mirabelli al lavoro dietro Galliani

Il catalano dell’Everton Delofeu potrebbe essere l’unico colpo in entrata del mercato di gennaio a budget 0, ma la futura dirigenza del Milan continua a lavorare sottotraccia per la robusta campagna acquisti della prossima estate: in lista l’attaccante Keita della Lazio e i centrocampisti Fabregas, Isco e Kovacic.

Il Milan cinese ha scelto il nuovo bomber: Dolberg

Il futuro direttore sportivo del Milan cinese è rimasto folgorato dalle prestazioni del giovanissimo danese dell’Ajax, capace già di segnare 11 gol in stagione, tra Eredivisie, qualificazioni Champions e Europa League. Sulle sue tracce ci sono già diversi club europei, ma Mirabelli sembra intenzionato a non lasciarselo scappare.

Milan, closing a febbraio: ma ora chi fa il mercato?

Tra le tante questioni sul tavolo delle trattative tra Fininvest e Sino-Europe Sports, la prossima campagna acquisti del Milan sembra una delle più delicate da affrontare. I rossoneri hanno già sprecato la precedente sessione di mercato, se davvero l’obiettivo è la Champions League è impensabile fallire anche quella di gennaio.

Mercato Milan, ecco la lista di Mirabelli

In attesa del closing che darà il via alle operazioni di restyling del Milan, Fassone e Mirabelli sono già al lavoro per individuare gli obiettivi più adatti alla squadra rossonera. Il Corriere dello Sport ha stilato la lista dei nomi e intanto l’Ajax fissa il prezzo per il centrocampista Bazoer.

Milan e Roma, testa a testa in classifica e sul mercato

Le due squadre che inseguono la Juventus sono pronte a sfidarsi fino alla fine in campionato, ma entrambe si apprestano a darsi battaglia anche sul mercato: gli attaccanti olandesi El Ghazi e Depay sembrano essere finiti nel mirino di entrambi i club già per gennaio e non sono esclusi colpi di scena

L’agente di Bazoer: «Contatti con il Milan»

La rivelazione è arrivata dal fratello di Bazoer, agente del calciatore. I contatti però potrebbero restare tali, anche perchè da gennaio la task force di mercato rossonera sarà completamente rinnovata e non è detto che le strategie siano le stesse. E poi in quel ruolo c’è Locatelli che continua a crescere.

Milan: quanto pesa oggi il no a De Boer

Il tecnico olandese, cercato in estate dai rossoneri e finito poi all’Inter, non ha convinto pienamente la dirigenza milanista che ha poi scelto Montella. I risultati odierni delle due squadre milanesi riconducono all’ex tecnico dell’Ajax

Milan: tutto su Badelj, ma sono già pronte le alternative

L’infortunio di capitan Montolivo ha sparigliato le carte in via Aldo Rossi. Se prima si cercava un centrocampista ma senza urgenza, adesso si lavora con frenesia per regalare già a gennaio un regista al tecnico del Milan Montella. Il primo nome è quello del viola Badelj, ma le alternative sono interessanti: Isco, Tielemans e Bazoer.

Milan, per Montella c'è un dubbio centravanti

Tra le tante indiscrezioni sul mercato rossonero, una delle più interessanti è quella legata al prossimo centravanti. Tra la suggestione Pellè, il richiamo all’ex viola Mario Gomez e il polacco Milik, l’unica certezza è prima di qualsiasi operazione sarà necessario cedere Bacca al miglior offerente.

Milik e Pjaca, finalmente un senso al mercato del Milan

Seppur con estrema cautela inizia a muoversi il mercato del Milan. Scelto Montella per la panchina e Lapadula per l’attacco, Galliani e Gancikoff (uomo di punta dei cinesi) hanno individuato in Milik e Pjaca i profili giusti per rendere competitivo il nuovo Milan. Ma la concorrenza è tanta e occorre fare in fretta.

Milan, rimonta De Boer per la panchina

Sembrano sempre vive le suggestioni olandesi per il club rossonero. Dopo i meravigliosi anni ’80 con Gullit, Van Basten e Rijkaard, ma anche quelle più recenti legate a Seedorf e Van Bommel, la fascinazione De Boer per la panchina del Milan inizia a prendere corpo tra i fans del diavolo.

Video

L'Amsterdam Arena omaggia Cruijff

Un minuto di applausi per il campione scomparso. «Grazie Johan», una gigantografia del leggendario olandese e il suo numero 14 in bella mostra. I giocatori della nazionale orange hanno indossato una maglia speciale con il numero 14 sulla spalla.

L'Olanda piange Johan Cruyff

Il numero 14 per gli olandesi significa solo e soltanto Johan Cruyff. Centinaia di mazzi di fiori, ma anche sciarpe e bandiere sono stati deposti davanti alla casa dove è cresciuto il mito del calcio arancione, del Barcellona e più in generale del pallone a livello mondiale.

Video

Addio Cruiyff, leggenda del calcio

Il calciatore e allenatore olandese, fu il leader del grande Ajax e della nazionale che rivoluzionò il gioco col «calcio totale», vinse la Coppa dei campioni per tre anni di fila con l'Ajax in campo, dal 1971 al 1973, e poi la conquistò nuovamente da allenatore col Barcellona nel 1992.

Tra sogno e realtà, il mercato del Milan prende forma

Il Milan di oggi sconta un mercato deficitario a gennaio: mancano giocatori adatti a giocare sulle fasce nel 4-4-2 di Mihajlovic, Per questo si pensa di nuovo all’olandese El Ghazi. L’obiettivo della difesa invece resta Mammana, ma adesso che da battere la pericolosa concorrenza del Napoli.

Leicester su Niang, il Milan torna su El Ghazi

Il mercato invernale del Milan, fin qui sonnacchioso, potrebbe ravvivarsi nelle ultime ore grazie all’offerta di Ranieri per il giovane attaccante rossonero. Con i 16 milioni incassati dalla sua eventuale cessione Galliani è pronto a lanciarsi su El Ghazi, oppure in alternativa al genoano Pavoletti.

Mercato Milan: Cerci-Genoa è fatta, ora tutto su El Ghazi

Il tanto atteso ok da parte del fondo qatariota per il trasferimento di Alessio Cerci al Genoa è finalmente arrivato. Adesso l’esterno di Valmontone potrà passare in rossoblu e già in mattinata è atteso sotto la Lanterna per le visite mediche. Adesso Galliani dovrà sistemare El Shaarawy per poi sferrare l’assalto a El Ghazi.

Miha scaccia lo spettro di Lippi, non quello di Conte

Grazie all’importante iniezione di morale e fiducia arrivata con il successo sulla Fiorentina, il tecnico serbo può lavorare sereno fino al termine della stagione. Ma l’opzione Conte per il prossimo anno è tutt’altro che sfumata. Intanto Sinisa annuncia un nuovo, e discutibile, cambio di modulo che escluderebbe l’impiego del primo obiettivo di mercato rossonero, El Ghazi.

Milan, continua la caccia all’ex

Dopo Boateng, è arrivato oggi a Milanello anche Urby Emanuelson, rimasto senza squadra dopo l’esperienza dell’anno scorso tra Roma e Atalanta. L’esterno olandese, accompagnato dal suo agente Raiola, si allenerà per ora in disparte, ma non sono esclusi colpi di scena. E in via Aldo Rossi ha ripreso a circolare il nome di Taarabt.

Milan, la promessa di Ibra: «Si, lo voglio»

Clamoroso colpo di scena nella vicenda che potrebbe vedere il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan, dopo 3 anni passati al Paris Saint Germain. Ieri il gigante svedese ha dato il suo assenso a Galliani e adesso sarà necessario trovare l’accordo con il club parigino al quale Ibra è legato ancora per un anno. E prende corpo un affascinante doppio sgarbo alla Juventus.

È Italia League, ma agli ottavi derby Fiorentina-Roma

L’Europa League parla sempre più italiano ma l’urna di Nyon regala alle squadre di casa nostra un sorteggio perfido: lo Zenit ai granata di Ventura, il Wolfsburg all’Inter e lo scontro fratricida tra Fiorentina e Roma. Fortunato solo il Napoli che affronterà la Dinamo Mosca.

Milan, tutti colpevoli!

Il crollo contro il Palermo riporta a galla tutta una serie di problemi ormai atavici. Limiti economici, gestionali e tecnici, parzialmente oscurati dalla ventata di entusiasmo alimentata dall’avvento di Filippo Inzaghi sulla panchina del Milan, e adesso di nuovo sotto gli occhi di tutti. Ma di chi sono le maggiori responsabilità in questo disastro a tinte rossonere?

Tutti contro Van Gaal

Dal capitano dell’Italia mondiale nel 2006, dura reprimenda nei confronti del tecnico olandese («ha mancato di rispetto a Cillesen»), ma anche il portiere titolare Cillesen si lamenta: «Non mi aspettavo il cambio e non l’ho gradito».

Promossi e bocciati dopo la prima fase del Mondiale: Italia e Spagna a pezzi

Tra le peggiori sorprese di Brasile 2014 anche Inghilterra, Portogallo, Russia, tra le europeee, ed in misura minore anche Giappone, Costa D’Avorio, Ghana e Corea del Sud. Applausi invece ad Olanda, Germania, Francia, Belgio, Colombia, Usa e Algeria. Le grandi favorite per la vittoria finale, Brasile ed Argentina, rimandate in attesa di una prova davvero convincente.