21 marzo 2019
Aggiornato 16:30

Blitz Milan: Godin gratis a giugno, ma il colpo sarà un altro

La diplomazia rossonera è al lavoro per portare a Milano grandi nomi. Il primo potrebbe essere quello del difensore dell'Atletico Madrid Godin, l'altro quello del centrocampista olandese Van de Beek

Il difensore dell'Atletico Madrid Diego Godin
Il difensore dell'Atletico Madrid Diego Godin ANSA

MILANO - Sono giornate movimentate in casa Milan. Il direttore dell’area tecnica Leonardo viene descritto perennemente al telefono, impegnato a tessere trame di mercato, ricucire rapporti, blandire procuratori, lusingare calciatori, tutto finalizzato a riportare il club di via Aldo Rossi a quel piano di eccellenza a cui eravamo abituati e che purtroppo i rossoneri non abitano più da troppi anni. Dell’emergenza infortuni abbiamo già abbondantemente discettato, quello che è invece interessante analizzare è la strategia dell’abile dirigente brasiliano, all’opera per mettere a disposizione di Gattuso una squadra finalmente competitiva. Fatta salva la necessità di qualche operazione lampo per gennaio, con l’obiettivo di colmare le lacune in tutti i reparti, difesa (Rodrigo Caio), centrocampo (Paredes e/o Sensi oltre a Paquetà già preso) e attacco (Ibrahimovic), Leonardo pare sia già proiettato verso giugno, quando il Milan - si spera - potrà finalmente calcare i palcoscenici tanto amati della Champions League.

Blitz Godin - L’indiscrezione che rimbalza oggi rumorosa riguarda proprio un clamoroso blitz in casa Atletico Madrid. Secondo quanto riportano le cronache, il dt rossonero avrebbe strappato un preziosissimo si a Diego Godin, roccioso centrale dei colchoneros in scadenza di contratto a giugno 2019. Questo vuol dire che il difensore uruguaiano, in passato lungamente corteggiato da Juventus, Inter, Manchester United e tutti i principali top club d’Europa, è libero di firmare con chiunque già a gennaio e la squadra prescelta sarebbe proprio il Milan.

Suggestione orange - Le attenzioni di Leonardo, però, sembrano indirizzate anche altrove. L’obiettivo è quello di portare a Milano un centrocampista dai piedi buoni, giovane, con straordinarie prospettive e naturalmente un profilo di respiro internazionale. Il perfetto identikit di Donny Van de Beek, talentuoso centrocampista dell’Ajax già monitorato da numerose squadra, anche in Italia. L’olandese classe ’97, già 12 presenze e 3 gol in questa stagione di Eredivisie, ma anche 4 presenze e 1 gol in Champions League e già 5 gettoni con la nazionale maggiore orange, si dice affascinato dal progetto rossonero e pare abbia già dato il proprio gradimento all’operazione. Da qui a parlare di operazione chiusa ce ne corre, anche perchè trattare con i Lancieri non è mai cosa facile. Per strapparlo alla concorrenza serviranno almeno 25-30 milioni di euro, sicuramente soldi ben spesi viste le qualità del ragazzo.

Alternativa romana - La cifra di 30 milioni è anche quella apposta sulla clausola rescissoria di Lorenzo Pellegrini, mezzala/trequartista della Roma protagonista sia in giallorosso che in Nazionale di un inizio di stagione entusiasmante. Il riferimento non è casuale, perchè l’ex Sassuolo è un altro su cui Leonardo avrebbe messo gli occhi addosso. È lecito supporre che l’eventuale arrivo di Van de Beek escluda quello del classe ’96 romanista, ed ecco quindi emergere la strategia del direttore tecnico del Milan: giocare su entrambi i tavoli con l’obiettivo di chiudere almeno una delle due operazioni. L’unica cosa certa è che a giugno i tifosi rossoneri avranno una bella notizia. E sarebbe anche ora.