20 settembre 2018
Aggiornato 21:00

Raiola, nuovo attacco al Milan: ormai è guerra aperta

Ancora una frecciatina velenosa del procuratore italo-olandese nei confronti del club di via Aldo Rossi: «Nulla di personale contro Fassone e Mirabelli, ma non mi fido del loro progetto». Un atteggiamento che rischia di compromettere definitivamente i rapporti tra l’agente (e i calciatori rossoneri della sua scuderia, Donnarumma, Bonaventura e Abate) e il Milan.

La versione di Raiola: «Mi aspetto le scuse per Donnarumma»

Il procuratore più popolare dell’intera stagione (i casi Donnarumma, Verratti e Niang sono stati sulle prime pagine dei giornali per tutta l’estate) è tornato a parlare: «Gigio è rimasto al Milan perchè questo era il suo desiderio, è stato giudicato male da tifosi e stampa e mi aspetto delle scuse per lui».

Caso Donnarumma: i tifosi del Milan contro Gigio e Raiola

Anche la parte più calda della tifoseria rossonera alza la voce nei confronti del portiere del Milan e del suo procuratore. Tirare troppo la corda non fa mai bene, soprattutto se ne va della tranquillità di un ragazzino di 18 anni da troppi mesi nell’occhio del ciclone legato al suo rinnovo contrattuale.

Milan-Donnarumma: Raiola prepara il lungo addio

Il vergognoso teatrino messo in scena dai protagonisti della vicenda closing mette seriamente a rischio la permanenza di Gigio in rossonero. Raiola lavora per portare via dal Milan il suo assistito e al momento le opzioni possibili per il suo futuro sono 3.

Raiola avverte il Milan: il futuro di Donnarumma è a rischio

Messaggi trasversali contenuti nelle poche parole del procuratore italo-olandese a Premium Sport. Sfruttando quei pochi e insulsi messaggi di critica apparsi sul web negli ultimi giorni, sembra proprio che Raiola stia preparando il terreno per una clamorosa cessione di Donnarumma già a giugno.

Milan, ecco la strategia per blindare Donnarumma

Fervono i preparativi in casa Milan per farsi trovare pronti in occasione del 25 febbraio, giorno in cui Gigio Donnarumma diventerà maggiorenne e sarà chiamato a rinnovare il suo contratto con il club di via Aldo Rossi. Per i tifosi rossoneri però l’incubo è sempre Mino Raiola.

Galliani-Marotta-Raiola, la triplice alleanza che scuote il mercato

Il principale oggetto del desiderio juventino, il baby fenomeno rossonero Gianluigi Donnarumma, potrebbe diventare oggetto di contrattazione tra l’ad della Juve Marotta, l’omologo milanista Adriano Galliani e il procuratore del ragazzo, Mino Raiola. Uno scenario apparentemente surreale ma tutt’altro che improbabile.

Donnarumma tranquillizza il Milan: «Nessun problema per il rinnovo»

L’argomento del giorno in via Aldo Rossi è quello del rinnovo di Gigio Donnarumma. La data fatidica è quella del 25 febbraio 2017, quando il giovane portiere diventerà maggiorenne. La speranza di tutti i tifosi rossoneri è che il suo regalo di compleanno possa essere un bel quinquennale con il Milan a 3 milioni netti a stagione.

Milan, troppe chiacchiere su Donnarumma

Si infittiscono le voci riguardanti il rinnovo di contratto del gioiellino rossonero. Parla il suo procuratore Raiola, parla il tecnico Montella, ma il futuro del fenomenale portiere classe ’99 è ancora tutto da scrivere.

Milan, tutti vogliono Donnarumma

Mentre il giovane portiere rossonero continua a strabiliare il mondo del calcio con le sue prodezze, si infittiscono le voci su un possibile interessamento del Real Madrid per il fenomeno del Milan. Toccherà a Fassone intrecciare rapporti proficui con Mino Raiola, agente di Gigio, per non correre il rischio di vedere un altro caso Pogba.

Ansia Milan, la Juve blocca Bentancur

Sembrava ad un punto di svolta la trattativa che potrebbe portare il giovane Bentancur al Milan e invece tutto è fermo in attesa delle decisioni della Juventus che ha chiesto tempo al Boca Juniors per decidere come agire.

Milan, ma quanto vale Carlos Bacca?

L’inquietante interrogativo di mercato turba la serenità dell’ambiente rossonero. Ormai sembra che il futuro del Milan dipenda esclusivamente dal colombiano, ma i soldi che potrebbero essere incassati grazie alla cessione di Bacca basteranno a stento a prendere uno dei tre calciatori di spessore necessari al nuovo tecnico Montella.

Raiola, scacco al Milan

Il procuratore italo-olandese apre al ritorno di Ibrahimovic in rossonero, ma preoccupano le reazioni del procuratore italo-olandese al possibile addio di Galliani al Milan. E c’è già chi teme ritorsioni, sotto forma di addii forzati dal Milan, di tutti i calciatori della sua scuderia, Donnarumma e Bonaventura su tutti.

Berlusconi, Galliani e la grande illusione

Non è certo un momento fortunato questo per il Milan. Oltre agli infortuni e a tutti i problemi di formazione conseguenti, anche la fortuna sembra aver voltato le spalle ai rossoneri. Ma il vero problema, imputabile a Berlusconi e Galliani, è pensare di aver messo su una squadra da Champions, assoluta eresia calcistica.

Rullo Juventus: 7 vittorie di fila

Borriello illude gli emiliani, poi travolti dalla doppietta di Mandzukic e il sigillo di Pogba, autogol di Bonucci nel recupero. Dal derby in poi, i bianconeri hanno sempre vinto. La rabbia di Allegri: «Quando l'avversario è in difficoltà va annientato».

La Juventus non si ferma più

Il poker al Torino nel derby di Coppa Italia aumenta l’autostima dei bianconeri, fa proseguire la striscia di vittorie in Italia e spaventa le rivali, impaurite dal prepotente ritorno degli uomini di Allegri

La promessa di Niang ai tifosi del Milan

L’attaccante francese, dopo la proficua parentesi al Genoa, è diventato un punto fermo nel Milan di Mihajlovic. E ora punta a conquistare un posto nella nazionale francese, emulando il suo amico Pogba. Ma il suo amore per il Milan non è in discussione: «Voglio restare in rossonero per altri 10 anni».