7 dicembre 2022
Aggiornato 13:00
Calciomercato-Milan

Ansia Milan, la Juve blocca Bentancur

Sembrava ad un punto di svolta la trattativa che potrebbe portare il giovane Bentancur al Milan e invece tutto è fermo in attesa delle decisioni della Juventus che ha chiesto tempo al Boca Juniors per decidere come agire.

MILANO - Come cambiano in fretta gli scenari nel calciomercato. Fino a 24 ore fa raccontavamo di una Juventus segnalata in fase di evidente disinteresse nei confronti di Rodrigo Bentancur, talento uruguaiano del Boca Juniors voluto fortemente dal Milan sul quale però il club bianconero vanta ancora un’opzione di acquisto e di rilancio. Oggi invece le sensazioni sono diverse. Pare infatti che l’ad juventino Marotta abbia contattato la dirigenza argentina per chiedere di temporeggiare qualche giorno, giusto il tempo di prendere una decisione definitiva su come procedere in questa operazione.

Dispetto o interesse vero?

La domanda che appare legittima è una sola: quello della Juventus può essere considerato un interesse reale o piuttosto un semplice dispettuccio tra rivali? Perché che Il centrocampista classe ’97 del Boca sia potenzialmente un gran talento è indiscutibile, ma è oggettivamente difficile pensare che in una rosa ricchissima di talenti come quella bianconera ci possa essere spazio per quello che va considerato a tutti gli effetti poco più di un ragazzino. Oltre al fatto che Marotta e Paratici in questi giorni sono impegnati a risolvere una grana ben più importante, trovare un sostituto all’altezza di Paul Pogba, e che quindi per loro Bentancur dovrebbe rappresentare poco più che una distrazione. Lecito quindi supporre che quella della Juve possa essere solo una manovra di disturbo, una mossa per costringere il Milan a rilanciare e ad aumentare la posta in gioco o comunque solo a perdere tempo prezioso.

Ancora qualche giorno

Intanto il Boca Juniors si è riservato ancora qualche giorno di riflessione, innanzitutto per capire se all’orizzonte possano esserci nuove offerte da parte di qualche altro club e poi per dare tempo alla Juventus di riordinare le idee e decidere come muoversi. Chi da questa impasse non potrà trarre nulla di buono è il Milan, costretto ancora una volta ad aspettare le mosse bianconere (non oltre Ferragosto) per fare mercato. È già capitato con Pjaca ad inizio stagione e adesso ci risiamo. Ed è questo l’aspetto più triste della vicenda: che il mercato rossonero debba dipendere dagli umori juventini è il triste segnale di questi tempi bui.