13 dicembre 2018
Aggiornato 06:30

Imputato Berlusconi, si alzi in piedi

Il Milan è sempre più allo sbando. Nell’occhio del ciclone il tecnico Mihajlovic e l’ad per la parte sportiva Galliani. Ma le colpe di un tracollo così rovinoso sono tutte del presidente Berlusconi che oggi, a pochi giorni dal trentennale della sua presidenza, paga il conto di una serie di decisione scellerate.

Milan, Berlusconi pretende conferme nel bunker della Lazio

Sarà uno dei match di cartello dell’undicesima giornata del campionato di serie A. Il Milan è reduce da due vittorie consecutive ma la Lazio in casa ha sempre vinto (5 su 5). Mihajlovic sembra intenzionato a dare ancora spazio a Donnarumma e confermare il 4-3-3 delle ultime partite, con il benestare del presidente rossonero.

Milan, il ritorno di Balotelli e quel patto per Ibra

Definito il ritorno di Supermario in rossonero, malgrado le mille perplessità legate all’operazione. Mihajlovic ha preteso garanzie dal calciatore, ma pare difficile che il ragazzo possa offrirle fino al termine della stagione. E intanto prende forma l’accordo tra Galliani e Raiola per avere Balotelli quest’anno e Ibrahimovic il prossimo.

Una Juve vincente costruita sugli errori del Milan

Dalla gestione del caso Pirlo fino all’ancora incomprensibile marcia indietro per Tevez, passando per lo scippo di Pogba e la rinuncia ad Allegri, la raffica di nefandezze commesse dalla dirigenza del Milan tutte a vantaggio della storica rivale bianconera. E mentre il popolo rossonero piange i tifosi juventini godono.

Milan: addio a Destro-gol, in arrivo il nuovo Neymar

La rete segnata alla sua ex squadra non cambierà il destino di Mattia Destro, pronto al rientro in giallorosso a fine stagione. Intanto i rossoneri potrebbero aver già trovato il sostituto: si tratta del brasiliano Gabygol, classe 96’, che il Santos lascerebbe al Milan pur di mantenere Robinho.

Inzaghi resta solo, anche gli ultrà abbandonano il Milan

Alla vigilia del delicatissimo appuntamento contro il Cagliari di Zeman, la curva sud alza la voce ed invita l’intera tifoseria a disertare San Siro, boicottare i prodotti ufficiali e evitare Casa Milan. Inzaghi però non molla e replica sicuro: «Tocca a noi riportare i tifosi allo stadio e trasformare i fischi in applausi».

Milan, gol amore e nostalgia

Giorni caldi in casa Milan, dopo il pareggio nel derby è tempo di bilanci: 4 punti nelle ultime 5 partite rappresentano un bottino troppo scarso per alimentare sogni di gloria. Ma a tenere banco è l’indiscrezione su una presunta relazione (smentita categoricamente dai due interessati) tra Pippo Inzaghi e Barbara Berlusconi.

Pato-Corinthians, ormai ci siamo

Il procuratore dell'attaccante: «Vicini a conclusione positiva. L'acquisto sarà a titolo definitivo, un giocatore di 23 anni nessuno te lo cede in prestito. Pato ha avuto altre offerte, ma ha deciso di tornare in Brasile. Il suo obiettivo è il Mondiale»

Pato: Voglio giocare di più

L'attaccante brasiliano ha realizzato il gol del 3-1, il secondo stagionale dopo quello al Malaga, ma a fine gara non ha nascosto il malumore per i pochi minuti giocati

Sollievo Milan: Pato è guarito

Galliani ha confermato: non è in vendita. Il 28 luglio Ibrahimovic e compagni saranno impegnati a Miami contro il Chelsea campione d'Europa, mentre l'8 agosto a New York sfideranno il Real Madrid di José Mourinho

Pato ko, stagione finita

Continua dunque il calvario personale del Papero, che in questa stagione ha segnato solamente un gol in campionato. Il Milan è con il brasiliano: Tornerà più forte di prima

Meersseman: Pato è un mistero

Parla il chiropratico di fiducia del club rossonero: Non andiamo in America a cercare il miracolo, ma a scoprire se c'è qualcosa che non abbiamo capito e che fa ricadere Pato sempre nella stessa trappola. Galliani: Thiago Silva? Il Milan non fa turn-over

Milan-Inter: Pato rimonta, dubbio Sneijder

Il «Papero» farebbe coppia con Ibrahimovic, con Robinho destinato a partire dalla panchina. San Siro sarà tutto esaurito, stasera le casse dello stadio rimarranno chiuse. Il Milan comunica che sono stati venduti 48.341 biglietti che, uniti ai 31.181 abbonamenti, portano a un incasso totale di 3.131.396,30 euro

Pato: Resto in rossonero

Il calciatore rifiuta il Paris Saint Germain: Resto al Milan, è la mia casa. Parole d'amore del brasiliano, che di fatto blocca l'affare Tevez con il Manchester City, con Galliani che si tira indietro e lascia il via libera alla offensiva dell'Inter o dello stesso Psg

Dalla Francia: accordo Psg-Milan per Pato

Contratto da 35 milioni per tre anni e mezzo. Al Psg Pato guadagnerà tra i 6 e i 7 milioni a stagione e ritroverà il suo ex allenatore Carlo Ancelotti, passato da poche settimane alla guida del club di Nasser Al Khelaifi

Pato costa 50 milioni

Il Milan secondo l'Equipe attende l'ok sull'arrivo di Tevez per cedere l'attaccante al Paris Saint Germain, la punta d'area di rigore e dal gol facile che Ancelotti desidera

L'agente di Pato: Psg? Offerta seducente

A Pato, nel Milan dal gennaio 2008, il club francese avrebbe proposto un contratto della durata di quattro anni e mezzo con uno stipendio annuo vicino ai sette milioni di euro

Milan distratto, il Viktoria fa 2-2 al 93'

Rossoneri rimontati da 2-0. Chiudono al secondo posto. I gol tutti nella ripresa: Pato al 47'e Robinho al 48' realizzano il doppio vantaggio, ma sul finale i cechi confezionano una rimonta sensazionale grazie alle reti di Bystron all'89' e di Duris all'93'