26 settembre 2020
Aggiornato 19:30
Calciomercato

Leonardo: prime mosse di mercato in Brasile per il nuovo Milan

Il mercato è appena terminato ma il direttore tecnico del Milan è già alla ricerca degli innesti giusti per far crescere ulteriormente la squadra rossonera. Già due giovani nel mirino.

MILANO - Se c’è una ragione per cui Leonardo de Araujo può vantare di diritto un credito illimitato nei confronti dei tifosi del Milan (malgrado qualche integralista della passione rossonera gli rinfacci ancora di essere passato all’Inter, dimenticando colpevolmente tutti gli eventi che hanno portato a quella decisione) è quella di aver contribuito all’arrivo a Milanello di due autentici fenomeni brasiliani quali Kakà e Thiago Silva. Diciamo pure tre se ci aggiungiamo Pato, un autentico talento inespresso, bruciato dai troppi infortuni e qualche divagazione di troppo fuori dal campo.
Oggi che Leonardo è tornato al Milan con il ruolo prestigioso di direttore dell’area tecnica del club i fans hanno già iniziato a sognare qualche colpo ad effetto, qualche giovane prospetto verdeoro capace di ripercorrere in rossonero la stessa strada intrapresa dai suoi illustri conterranei.

Serve tempo
Interpellato sull’argomento nel giorno del suo insediamento in via Aldo Rossi, l’esperto dirigente del Milan ha chiarito i termini della questione:«Per trovare potenziali fuoriclasse come Thiago Silva e Kakà serve tempo. Vanno seguiti per un anno, un anno e mezzo, scoprire cosa mangiano, cosa sognano, come vivono. Ogni dettaglio è importante prima di fare un investimento del genere. Per ora non abbiamo tempo purtroppo, per il futuro vediamo».
Secondo quanto riporta Tuttosport oggi in edicola, già ci sarebbero i primi due nomi messi nel mirino da Leonardo. Il primo è un nome noto, Rodrigo Caio, difensore venticinquenne, quindi non proprio un ragazzino, peraltro già seguito in passato da altri club italiani come la Lazio.  (classe 1993,

Curiosità Paquetà
A solleticare molto di più la curiosità dei tifosi, però, potrebbe essere il nome di Lucas Tolentino Coelho de Lima, meglio noto come Lucas Paquetá, trequartista, centrocampista esterno e attaccante mancino del Flamengo classe 1997. Definito in patria il nuovo Oscar, il talentuoso fantasista brasiliano, appena entrato nel giro della Selecao, potrebbe rappresentare l’innesto giusto in una trequarti che, nell’ottica di un possibile mutamento tattico e un passaggio al 4-2-3-1, necessiterebbe di innesti di qualità e fantasia.
A complicare la possibile trattativa c’è la ferma decisione del Flamengo di lasciare partire il suo giovane fenomeno solo a patto di incassare la clausola rescissoria fissata a 48 milioni. Oggettivamente troppi per l’attuale valore del ragazzo. Ma conoscendo le abilità manageriali e persuasive di Leonardo non sono esclusi colpi di scena. Il mercato del Milan finalmente ha una guida seria.