9 aprile 2020
Aggiornato 07:30
Champions League

Milan distratto, il Viktoria fa 2-2 al 93'

Rossoneri rimontati da 2-0. Chiudono al secondo posto. I gol tutti nella ripresa: Pato al 47'e Robinho al 48' realizzano il doppio vantaggio, ma sul finale i cechi confezionano una rimonta sensazionale grazie alle reti di Bystron all'89' e di Duris all'93'

MILANO - In Repubblica Ceca, per l'ultimo turno della fase a gironi di Champions League, finsce 2-2 tra Viktoria Plzen e Milan. I gol tutti nella ripresa: Pato al 47'e Robinho al 48' realizzano il doppio vantaggio, ma sul finale i cechi confezionano una rimonta sensazionale grazie alle reti di Bystron all'89' e di Duris all'93'.

Allegri dà un turno di riposo a Ibrahimovic e Thiago Silva, facendo esordire dal primo minuto in maglia rossonera Mexes e il giovane De Sciglio, classe '92. Il Viktoria, di fronte ai propri tifosi, entra in campo più motivato e si spinge subito in avanti. Il Milan, pur tenendo per lunghi tratti il possesso palla, gioca con troppa sufficenza e regala palloni su palloni al Plzen. La prima vera occasione da gol per i cechi è al minuto 18 quando, sugli sviluppi di un calcio d'angolo calciato da Horvat, Pilar si coordina in maniera eccellente e lascia partire un tiro al volo che esce di un niente sopra la traversa di Amelia. Il Milan barcolla e, dopo essersi reso pericoloso con una conclusione da fuori di Seedorf, per poco non capitola sull'incursione a sinistra del solito Pilar, il cui diagonale termina sull'esterno della rete. Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa è un altro Milan. Bastano due minuti ai rossoneri per portarsi in vantaggio: al 47', infatti, Pato raccoglie la sponda di petto di Robinho, anticipa con la punta Cisovsky, salta Cech e deposita in rete con il mancino. Passano a malapena 60 secondi e il Milan raddoppia: s'invertono i ruoli, Pato fa l'assist e Robihno, di fronte alla porta vuota, spinge la sfera in fondo al sacco. Al 54' il Milan potrebbe addirittura calare il tris in meno di 10 minuti, ma il destro del solito Pato, dopo un dribbling secco su Bystron, si stampa in pieno il palo alla sinistra dell'estremo portiere ceco. Dopo un avvio di ripresa shock il Viktoria rialza la testa e va più volte vicino al gol: i cechi colpiscono due pali con Petrzela al 69' e con Bakos all'83'. Ad un minuto dal termine arriva la rete che riaccende le speranze del Plzen: assist rasoterra di Bakos e Bystron da pochi passi mette dentro indisturbato. Lo stadio s'infiamma, il Plzen ci crede. Al terzo minuto di recupero succede l'impensabile: palla vagante in area rossonero, Duris arriva in anticipo su Mexes e con un diagonale di destro infila Amelia. Il Viktoria fa festa, è in Europa League.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal