22 ottobre 2019
Aggiornato 05:00
Il primo passo verso il futuro degli enti locali

Piemonte, Lombardia e Liguria insieme: nasce la «macroregione»

I governatori delle regioni del Nord Ovest, Chiamparino, Maroni e Toti, hanno siglato un accordo che sancisce la nascita di una cabina di regia per promuovere il sistema logistico in una logica di cooperazione. E in futuro riguarderà anche turismo e sanità

6,8 miliardi in più

Anas, per la prima volta un piano pluriennale da 11,5 miliardi

Grazie al fatto che la priorità, a differenza del passato, sarà la manutenzione straordinaria (41% degli investimenti) piuttosto che le grandi opere, i tempi di avvio dei lavori saranno rapidi, e potranno produrre effetti sull’edilizia e sul Pil già nel 2016

Sì a dl contro rischio default

Renzi tende la mano alle Regioni

Il Consiglio dei ministri ha approvato l'atteso decreto che aiuterà i bilanci delle Regioni a schivare il rischio default. Il provvedimento non contiene fondi straordinari o la possibilità di spalmare ulteriormente i piani di rientro, ma chiarisce alcune norme sulla contabilizzazione delle risorse ricevute negli anni scorsi dal Governo.

Chiamparino: «Analisi politica»

Legge di Stabilità, raggiunta l'intesa tra Governo e Regioni

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, il Governo incassa una «valutazione positiva» delle Regioni sulla legge di stabilità. Insoddisfatti i governatori di Lombardia, Liguria e Veneto, Roberto Maroni, Giovanni Toti e Luca Zaia: «Aria fritta».

A palazzo Chigi confronto su sanità e decreto Salva Regioni

Legge di Stabilità, tutti i punti della trattativa Governo-Regioni

Saranno al gran completo i presidenti delle Regioni, guidati Sergio Chiamparino, questo pomeriggio a Palazzo Chigi per l'incontro col premier Matteo Renzi e il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan

Chiamparino attacca la spending, premier le convoca per mercoledì

Legge di Stabilità, braccio di ferro Regioni-Governo su sanità e fisco

Duro scontro tra il governo e le Regioni sulla manovra. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, ha lanciato l'allarme. I tagli contenuti nella legge di Stabilità rischiano di determinare forti criticità per l'esistenza stessa del sistema regionale

Legge di stabilità

Chiamparino: «Nessun ricatto al governo, salva-Regioni non è un favore»

Lo afferma, in un'intervista a Repubblica, il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, che ieri ha rassegnato le dimissioni da presidente della Conferenza delle Regioni dopo che la Corte dei Conti ha riscontrato per il Piemonte un disavanzo di 5,8 miliardi di euro nel 2014.

Legge di stabilità

Chiamparino: «Per le Regioni in deficit l'aumento delle tasse è obbligatorio»

In un'intervista a «Repubblica», il presidente della Regione Piemonte è tornato a commentare le parole del presidente del Consiglio Renzi che ha nuovamente assicurato che nella legge di stabilità ci sarà una norma che vieta ai Comuni e alle Regioni di poter alzare le tasse

Lorenzin: «Stop agli sprechi e reinvestire i risparmi in sanità»

Fondo sanitario da 111 miliardi. Regioni: «Troppo poco»

E' la cifra emersa dal confronto a Palazzo Chigi tra il Governo e l'ufficio di presidenza della Conferenza delle Regioni svoltosi oggi: maggiore rispetto ai 110 miliardi di euro stanziati per quest'anno, ma comunque inferiore ai 113 miliardi indicati dall'intesa del luglio scorso

Regioni su emergenza sbarchi

Chiamparino: serve cooperazione tra le amministrazioni dello Stato

«Ci sono troppe branche dell'amministrazione dello Stato alle quali, ogni volta viene richiesto di mettere a disposizione una struttura, utilizzano più o meno pretestuosamente, degli elementi perché questo non avvenga». A segnalarlo è stato il presidente della conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino.

Lega Nord dice no ad accoglienza

Cota: «Il Piemonte ha esaurito le sue possibilità di accoglienza»

Ogni immigrato in più rischia di alimentare una polveriera. Lo ha sostenuto il leader della Lega Nord in Piemonte Roberto Cota. «La situazione è molto grave , noi non possiamo più accogliere immigrati sul territorio della nostra regione. Abbiamo esaurito le nostre possibilità di accoglienza».

Il presidente dell'Anci: sindaci fanno spending review ogni giorno

Fassino: «I tagli li facciano Padoan e Guidi»

Piero Fassino, in qualità di presidente dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani, commenta l'esame del Documento di Economia e Finanza ieri al primo esame del Consiglio dei Ministri. Per Fassino, i Comuni mettono in atto la spendig review ogni giorno, nonostante questo non incida sul debito pubblico e aggiunge: «Hanno cambiato 64 volte le regole di bilancio».

Enti locali | Regioni

«Ridurre a 12 le regioni e superare quelle a statuto speciale»

Lo scrive su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana. «La pubblica amministrazione deve dimagrire eliminando duplicazioni ed eccessi». Serracchiani: «Strategie innovative per infrastrutture». Domani intanto si riunisce la Conferenza dei presidenti delle Regioni.

Il governatore contro la legge di stabilità

Zaia: «Il Veneto non pagherà per tutta l'Italia»

Il Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta il ddl Stabilità e si pone assolutamente contro l'approvazione della manovra del Governo Renzi. In un intervento alla Camera, Zaia si dice assolutamente in disappunto con le soluzioni previste dalla legge di Stabilità e sottolinea come ad urlare no contro il ddl siano le Regioni d'Italia più ricche, Veneto e Lombardia.

A Palazzo Chigi il confronto con le Regioni

Renzi alla P.A.: «Fuori i conti»

Il Governo incontra le Regioni a Palazo Chigi, per un confronto importante sulla Legge di Stabilità e i tagli che porterebbero - secondo i Governatori - a conseguenze importanti nei servizi offerti dalle Regioni. Il presidente del Consiglio, afferma, poi, che saranno diffusi i numeri delle amministrazioni centrali e locali.

La risposta della Lorenzin

"Non cederemo ai ricatti delle Regioni"

Il ministro della Salute risponde ai Governatori delle Regioni in merito alla guerra scatenata sulla Legge di Stabilità. Da una parte i presidenti di Regione che accusano il Governo Renzi di non tagliare le tasse, ma i servizi - quello sanitario in primis - dall'altra il ministro Lorenzin: "Se pensano di giocare un'operazione 'do ut des' hanno sbagliato porta".

Le Regioni contro il ddl Stabilità

Maroni dichiara guerra a Renzi

Il Governatore della Regione Lombardia si scaglia contro il premier, Matteo Renzi, e attacca la Legge di Stabilità promossa la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri. Continua la "ribellione" delle Regioni, convinte che i tagli alle tasse annunciati dal premier avranno conseguenze disastrose sulle finanze locali.

La rivolta dei governatori

Regioni, "Il premier abbassa le tasse con i nostri soldi"

La Conferenza delle Regioni boccia la Legge di Stabilità ieri approvata dal Consiglio dei Ministri. I governatori delle Regioni insorgono, convinti che i tagli alle tasse propagandati dal presidente del Consiglio peseranno molto sui bilanci delle Regioni.

Il premier risponde ai governatori

Renzi: "Le Regioni pensassero a non buttare soldi"

La Legge di Stabilità approvata ieri dal Consiglio dei Ministri è stata, però, bocciata dalla Conferenza delle Regioni. Sebbene il "no" dei governatori non rappresenti alcun tipo di intralcio per il cursus della legge, le polemiche di oggi hanno avuto una forte eco mediatica. Il premier risponde a Sergio Chiamparino: "Tutti riducano spese e pretese".

La decisione della Conferenza delle Regioni

Decretone sanità, per le Regioni nessuna urgenza

Iorio: in ultima bozza mancano molte proposte concordate. Tra le disposizioni mancanti, sottolineano le Regioni, le norme per l'indennizzo degli emotrasfusi, la revisione della normativa antincendio, le norme definitive sull'esercizio della libera professione, l'utilizzo dei farmaci /off-label/, i precari per le Regioni con i piani di rientro. Domani firma Memorandum Salute tra Italia, Malta, Regi

Restituiranno alcune deleghe

Manovra, la protesta di Regioni, Province e Comuni

Si incrina il fronte dei Sindaci. Anci: «Sì a odg enti locali effetto mobilitazione autonomie». Pisapia: «La Manovra mette in ginocchio gli enti locali». Sindaci in piazza San Marco contro i tagli in manovra