24 aprile 2024
Aggiornato 14:30
Le famiglie che hanno aderito alla liberalizzazione ci hanno solo rimesso

Energia: finisce la tutela, cominciano i rincari

Secondo l'ultimo monitoraggio dei mercati retail dell'Aeegsi, basato sui dati relativi al 2012-13, i consumatori che non hanno i contratti a «maggior tutela» spendono il 15-20% in più, rispetto agli altri (ad eccezzione delle grandi imprese 'energivore'). Il governo vuole liberalizzare totalmente gas e luce entro il prossimo anno, come previsto nel disegno di legge «concorrenza»

Le associazioni contro la fine del «regime di tutela»

Il mercato libero dell'energia spaventa i consumatori

Federconsumatori e Unione nazionale consumatori hanno denunciato il fatto che con le cosiddette «liberalizzazioni» in campo energetico previste nel disegno di legge «concorrenza» le famiglie e le Piccole medie imprese italiane pagheranno bollette più salate. Di parere opposto l'Istituto Bruno Leoni

Commercio

Saldi invernali al via

In Campania e Basilicata è iniziata la stagione dei saldi 2015. Poi da sabato 3 si aggiungeranno tutte le altre regioni. I commercianti però prevedono un flop, con un ulteriore calo degli acquisti dell'8%.

Fiducia dei consumatori ancora in calo

«Autunno nero», la ripresa si allontana

Rientro dalle vacanze difficile per l'economia italiana, come conferma l'indice Istat del clima di fiducia dei consumatori, sceso ad agosto a 101,9 da 104,4 di luglio. Un crollo, in pratica, al punto che Confesercenti invoca un intervento immediato per «invertire il trend» alleggerendo «sensibilmente» il peso del fisco che grava su famiglie e imprese.

Turismo | I dati

Aumenta la voglia di viaggi

Cresce infatti del 7% la quota di coloro che hanno intenzione di viaggiare tra luglio e agosto, un incremento tuttavia inferiore alle attese. Questo il risultato dell'indagine Confturismo-Istituto Piepoli secono cui in media gli italiani passeranno lontani da casa 8 notti e il 76% dei viaggiatori pensa di trascorrere la vacanza in Italia piuttosto che all'estero (24%).

Commercio

Saldi estivi, si spera nell'effetto «80 euro»

Dopo Molise, Campania e Basilicata dove sono già iniziati i primi due giorni di luglio, da domani i saldi estivi partiranno anche nelle altre regioni. Secondo le stime dell'Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media per l'acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo 237 euro per un valore complessivo di 3,7 miliardi di euro. Consumatori: «Farà acquisti una famigl

La crisi e le tasse

Pensionati tartassati

A sostenerlo Marco Venturi, presidente di Confesercenti, in occasione dell'annuale incontro estivo dei pensionati della Fipac-Confesercenti, tenutosi quest'anno a Brindisi. «Siamo l'unico Paese dove i pensionati pagano, in proporzione, più tasse di quando erano attivi». SPI-CGIL: «80 euro anche a loro». Federconsumatori: «Potere d'acquisto giù del 13,6% dal 2008».

Fisco | Aumento IVA

L'incremento IVA costerà 207 euro a famiglia

L'associazione ha calcolato che le ricadute dell'aumento dell'imposta si avranno anche sui beni non soggetti all'aliquota. Saliranno in misura «preoccupante», i costi di trasporto. «Così si contraggono i consumi. La spesa delle famiglie nel biennio 2012-2013 è scesa del 7,8%, pari a 56 miliardi di euro»

Caro scuola, la Federconsumatori fa i conti

Le famiglie spenderanno fino a 1.200 euro per materiali scolastici

Il «corredo» (zaini, astucci, quaderni) costerà circa 499 euro, a cui ne vanno aggiunti altri 521 per libri e dizionari. L'incremento rispetto al 2012 è del 2,4%. Secondo l'associazione: «È indispensabile incentivare al massimo l'editoria elettronica rendendo disponibili in rete gli aggiornamenti per le nuove edizioni, senza obbligare l'alunno ad acquistare un testo nuovo»

Caro carburanti

Benzina, rincari fino a oltre 2 euro

Con questa raffica di aumenti - affermano Adusbef e Federconsumatori - con picchi per la verde in particolare nel Centro Italia, «le compagnie si stanno preparando ad accogliere al rientro dalle vacanze le poche famiglie che sono partite»

Secondo l'osservatorio di Federconsumatori

Mutui, Imu e rincari: Italia in bolletta

Alla luce degli effetti delle manovre economiche varate e ai nuovi aumenti dei carburanti, della luce e del gas il risultato è «drammatico»: gli aumenti toccheranno quota +2.333 euro a famiglia, quasi la metà di quanto una famiglia media spende per la spesa alimentare in un anno

Osservatorio Nazionale Federconsumatori

Crisi anche per il credito al consumo: -5%

L'indebitamento, pari nel 2009 a 4.618 euro a famiglia e 1.910 euro ad individuo, registrerà quindi nel 2012 una diminuzione complessiva del 7% dal 2009 (anno di inversione di tendenza del credito al consumo) attestandosi a 4.280 euro a famiglia e 1.783 euro ad individuo

I consumi crollano a Natale

Federconsumatori: I saldi saranno un disastro

Per le feste in pressoché tutti i settori si è verificata una forte contrazione rispetto ai consumi natalizi dello scorso anno. La spesa totale si è attestata a 4 miliardi di euro, rispetto ai 4,4 che erano stati stimati dall'organizzazione. La spesa media a famiglia è stata di 166 euro