19 agosto 2019
Aggiornato 19:00
Contro il decreto salva-banche

Banche, nuova protesta dei risparmiatori davanti alla Consob

Circa 200 persone manifestano contro governo, istituti e authority. In piazza scendono anche le associazioni dei consumatori Adusbef, Federconsumatori e Codacons

ROMA - Nuova protesta dei risparmiatori penalizzati dal decreto salva-banche davanti alla sede della Consob a Roma. Sono circa 200 le persone che manifestano con cartelli e striscioni contro gli istituti di credito, il governo e le authority di vigilanza. E come nei precedenti cortei, chiedono il rimborso dei soldi persi con l'azzeramento delle obbligazioni subordinate dopo il salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara e CariChieti.

Adusbef, Federconsumatori e Codacons in piazza
In piazza Verdi insieme ai risparmiatori dell'associazione Vittime del Salva-banche ci sono anche le associazioni dei consumatori Adusbef, Federconsumatori e Codacons e anche un gruppo di ex lavoratori vittime del crack Deiulemar. «Le banche sono l'Isis», «Visco e Vegas il gatto e la volpe», «Las 'Vegas' casinò d'Italia», sono alcuni degli slogan dei manifestanti contro le banche, la Consob e Bankitalia.

Codacons: «una clamorosa protesta»
Il Codacons annuncia aveva già annunciato che ci sarebbe stata «una clamorosa protesta» sotto la sede della Consob a Roma: martedì 12 gennaio l'associazione scenderà in piazza assieme al Comitato vittime del salva-banche e ai risparmiatori coinvolti nel salvataggio delle 4 banche, «per chiedere giustizia e richiamare la Consob alle proprie responsabilità». In particolare il Codacons, nel corso del presidio del 12 gennaio, «darà voce al malcontento dei piccoli investitori, tentando letteralmente di sfondare il muro di omertà della Consob sul caso dei risparmiatori Carife, Banca Etruria, Carichieti e Banca Marche, e cercherà di accedere ai piani alti della Commissione per chiedere ai vertici dell'istituto spiegazioni sulle omissioni che hanno portato all'azzeramento del valore delle obbligazioni subordinate».

Un nuovo scandalo
Non solo. In occasione della manifestazione di oggi, l'associazione porterà alla Consob «una ulteriore denuncia relativa ad un nuovo scandalo bancario che coinvolge i risparmiatori italiani, e che ancora una volta vede bruciati i risparmi dei piccoli investitori».

(con fonte Askanews)