25 giugno 2017
Aggiornato 12:00
> <
RSS

Milan, Bacca: il futuro è deciso

Sempre più evidenti i segnali di nervosismo dell’attaccante colombiano il cui futuro lontano dal Milan pare ormai deciso. Per la sua sostituzione si annuncia un testa a testa tutto italiano tra il genoano Pavoletti e lo juventino Zaza. E poi c’è sempre Ibrahimovic…

Milan, c'è la Fiorentina nel mirino

In caso di vittoria sul Carpi il Milan avvicinerebbe a soli 4 punti la Fiorentina, attesa domenica dal big match con la Juve. Un’occasione d’oro in mano ai rossoneri per accorciare ulteriormente il distacco dai viola e tentare il sorpasso in volata. In palio il prezioso quinto posto in classifica che consentirebbe l’accesso all’Europa League senza i preliminari estivi.

Continua la marcia solitaria del Napoli

I partenopei vincono 4-2 a Genova contro la Sampdoria e si mettono alle spalle l'eliminazione di Coppa Italia. Il Carpi strappa un punto in extremis a San Siro. Rotonda vittoria della Lazio sul Chievo e del Palermo sull'Udinese. Il Bologna sbanca il campo del Sassuolo. Pari tra Verona e Genoa.

Mihajlovic lascia a casa Alex e Cerci

Per la partita più importante partita dell’anno, mister Mihajlovic lascia a casa cerci per scelta tecnica e Alex per un problema al ginocchio. Tra i convocati si rivede Boateng, ma il posto da titolare sulla fascia destra dovrebbe essere ancora del giapponese Honda. Possibile il ritorno in campo dal 1° minuto di Zapata e Luiz Adriano.

Galliani fa il punto sul mercato

Al termine dell’incoraggiante successo dei rossoneri sul campo del Frosinone, l’amministratore delegato, in partenza per il Brasile, spiega le strategie del Milan in vista dell’imminente mercato di gennaio: «Siamo in tanti, per prendere un big deve uscire un big».

Rullo Juventus: 7 vittorie di fila

Borriello illude gli emiliani, poi travolti dalla doppietta di Mandzukic e il sigillo di Pogba, autogol di Bonucci nel recupero. Dal derby in poi, i bianconeri hanno sempre vinto. La rabbia di Allegri: «Quando l'avversario è in difficoltà va annientato».

Mihajlovic, missione compiuta

L’allenatore rossonero, rinfrancato dalla vittoria contro la Sampdoria, ritira fuori la storiella - discutibile - dei 2 punti a partita. Ora intanto il Milan è atteso dal Frosinone per chiudere in bellezza il 2015, poi a gennaio si spera nel famoso cambio di passo indispensabile per tentare la scalata alle zone alte della classifica.

> <