25 novembre 2020
Aggiornato 20:30
Calcio - Serie A

Rischio nebbia per Carpi-Milan: si pensa al cambio di orario

Nella serata di domenica è prevista nebbia fitta a Modena e per questa ragione è allo studio un possibile cambio di orario per il match che vedrà impegnati i rossoneri contro i biancorossi di Castori. Un eventuale anticipo alle 18.00 sembra al momento l’ipotesi più fattibile.

MILANO - La terza giornata dedicata al quarto turno della Coppa Italia ha regalato verdetti importanti anche per il Milan. Gli incontri in programma erano Carpi-Vicenza e Sassuolo-Cagliari, il primo seguito per ovvie ragioni dallo staff tecnico rossonero visto che in campo c’erano i biancorossi di Castori, prossimi avversari dei ragazzi di Mihajlovic, ma entrambi si sono svolti a poche decine di chilometri di distanza e sono stati avvolti nella nebbia.
Un’indicazione importante visto che il posticipo della quindicesima giornata del campionato di serie A è proprio Carpi-Milan, che l’orario previsto dal calendario della Lega è quello delle 20.45 e che da qui alla fine della settimana non sono previste sostanziali variazioni climatiche.

Orario anticipato?
È questa la ragione per cui da via Aldo Rossi pare abbia iniziato a muoversi la diplomazia rossonera. L’obiettivo potrebbe essere quello di chiedere uno spostamento della gara in un orario meno «pericoloso» per il corretto svolgimento del match, magari alle 18.00, orario in cui è già in programma Sampdoria-Sassuolo. Se la Lega Calcio deciderà di salvaguardare lo spettacolo e quindi di anticipare Carpi-Milan, è probabile la contemporaneità della due gare o al massimo sarà posticipato l’incontro di Marassi alle 20.45, con buona pace delle televisione che probabilmente non gradiranno la rinuncia ad una prima serata con il Milan e i suoi tanti milioni di tifosi affamati di calcio.

Il problema delle televisioni
D’altro canto immaginare una partita anziché vederla (perchè di questo si tratterebbe se domenica sera la nebbia su Modena dovesse essere fitta come da previsioni) sarebbe altrettanto deleterio, oltre al fatto che si comprometterebbe in maniera evidente la regolarità di un match che potrebbe rivelarsi prezioso sia per la rincorsa ad uno dei primi tre posti della classifica, sia in chiave salvezza.

Di fronte un Carpi in gran forma
Intanto Sinisa Mihajlovic continua a lavorare per presentare la migliore formazione possibile allo stadio «Alberto Braglia» di Modena, dove il Milan affronterà un Carpi ancora impelagato nelle zone basse della classifica, ma reduce da due vittorie consecutive (come non accadeva dallo scorso aprile) preziose per il morale. Dopo aver espugnato a sorpresa il campo del Genoa nel precedente turno di campionato, ieri per i biancorossi di Castori è arrivato il successo sul Vicenza che consente ora agli emiliani l’approdo agli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Fiorentina. Sugli scudi ancora una volta Marco Borriello che, dopo aver castigato la sua ex squadra domenica scorsa a Marassi, si troverà di fronte quella maglia rossonera indossata con risultati alterni in momenti diversi della sua lunga carriera (75 partite e 21 gol nei suoi complessivi 5 anni a Milanello). Alex e Romagnoli sono avvertiti, il bomber campano è un gran forma e non sono ammesse distrazioni.