27 novembre 2020
Aggiornato 03:30
Calcio | Milan

Mihajlovic lascia a casa Alex e Cerci

Per la partita più importante partita dell’anno, mister Mihajlovic lascia a casa cerci per scelta tecnica e Alex per un problema al ginocchio. Tra i convocati si rivede Boateng, ma il posto da titolare sulla fascia destra dovrebbe essere ancora del giapponese Honda. Possibile il ritorno in campo dal 1° minuto di Zapata e Luiz Adriano.

MILANO - Se è vero che squadra che vince non si cambia, Sinisa Mihajlovic ha tutte le ragioni per rivoltare con un calzino l’undici villaneggiato dal Bologna nel precedente turno di campionato. Non che ci siano tantissime opzioni, visto che parecchi rossoneri sono ancora fermi ai box e che mercoledì, contro il Carpi nei quarti di finale di Coppa Italia, il Milan giocherà una partita forse ancora più importante, ma domani sera all’Olimpico contro la Roma scenderà in campo una formazione molto diversa da quella sconfitta dai rossoblu felsinei.

Cerci fuori per scelta tecnica
Sono 23 i calciatori convocati dall’allenatore serbo, tra questi troviamo Kevin Prince Boateng, rimesso in sesto dopo l’attacco influenzale che ne ha impedito l’esordio contro il Bologna, ma mancano Alex e soprattutto Alessio Cerci. «Alex ha un gonfiore al ginocchio - le parole di Mihajlovic in conferenza stampa -, abbiamo preferito non rischiarlo per averlo a disposizione mercoledì. Per Alessio è una scelta tecnica».

Si rivede Menez
Una buona notizia per i tifosi rossoneri arriva invece dal lungodegente Menez. Il francese è ancora fuori dalla lista dei convocati ma oggi ha svolto la prima fase dell'allenamento con il gruppo. Nella seconda parte della seduta, per il trequartista parigino, esercizi specifici con la palla e ulteriore lavoro atletico con corsa attorno al campo centrale. Nelle parole del tecnico Mihajlovic tutto il rimpianto per non aver mai potuto contare sul capocannoniere della scorsa stagione: «Non abbiamo avuto l'opportunità di averlo mai da inizio della stagione. L'anno scorso è stato tra i migliori, ora vediamo come procedono i carichi di lavoro e come risponde la schiena. Lo valutiamo giorno per giorno».

Boateng ancora in panchina
Questa la formazione che il mister rossonero potrebbe decidere di mandare in campo contro la Roma: in porta il giovanissimo fenomeno Donnarumma; in difesa Abate e De Sciglio sulle fasce, con Zapata e Romagnoli centrali; in mezzo al campo da destra a sinistra Honda, Kucka (al posto di Montolivo), Bertolacci e Bonaventura; Luiz Adriano e Carlos Bacca di punta.
Ben quattro novità rispetto alla formazione di mercoledì contro il Bologna. La speranza dei tifosi del Milan è che possano essere sufficienti.