29 novembre 2020
Aggiornato 02:30
Calcio - Serie A

Milan: imbarazzo Abbiati, tra Galliani e ultrà

Il beniamino della tifoseria rossonera non si espone e rispedisce al mittente l’invito della stampa a schierarsi a favore di Galliani contro le critiche, ritenute in mala fede, della curva sud nei confronti dell’ad.

MILANO - Momenti di imbarazzo nel corso della conferenza stampa della vigilia di Milan-Carpi. Interpellato sui problemi societari, sullo scontro frontale tra ultrà e dirigenza e soprattutto sulle critiche continue della curva sud nei confronti di Adriano Galliani, ritenute in mala fede, il portierone rossonero, colonna portante dello spogliatoio milanista, ha prima accusato il colpo, poi tentennato, alla fine ha risposto per le rime: «Ma posso pensare solo a giocare a calcio? Come faccio a rispondere a questa domanda…».

Da sempre un beniamino del popolo rossonero, Abbiati ha preferito non esporsi: «Contro il Bologna i tifosi sono stati bravi considerato che qualche fischio è partito, ma solo dopo aver subito il gol rossoblu. E comunque li capisco, sono tre anni che non riusciamo a raggiungere certi obiettivi».