> <
RSS

Fiorello: «Tutti contro Renzi»

Nella sua consueta «Rassegna stampa» giornaliera, il mattatore della tv ha indicato chiaramente da che parte sta nel duello delle primarie del centrosinistra, di cui si deciderà tutto domenica 2 dicembre. Anche se, commentando le lacrime di Bersani a «Porta a Porta», si lascia andare un: «Ma piangere da Vespa non vale!»

Renzi punta gli elettori di Grillo

Il sindaco di Firenze ha rivendicato di aver fatto una «campagna coraggiosa contro tutti» e ha aggiunto di sperare che «se domenica va a votare tanta gente si cambia, sennò sarà stata colpa mia, vuol dire che noi non siamo stati bravi, io non dico che qualcuno ha un pregiudizio contro di noi»

Renzi-Bersani, battaglie sulle regole

Il «rottamatore» al primo turno ha avuto la conferma di quanto pensava: più la platea dei votanti si allarga, più aumentano le sue possibilità. I militanti storici sono in prevalenza con il segretario, ma se vanno a votare anche elettori meno schierati la partita si apre

Berlinguer: Le regole non si cambiano

«Una volta iniziata la partita le regole non si possono cambiare tra il primo e il secondo tempo. Questo non è un principio derogabile, è l'architrave della certezza del diritto». Rodotà: Regola va rispettata, bisogna essere severi. Parisi: Inutile primo turno aperto se secondo chiuso

Bersani-Renzi, tregua per qualche minuto

Si sono incontrati dietro le quinte di «Che tempo che fa», ospiti di Fabio Fazio. Bersani ha raggiunto il sindaco di Firenze all'interno della sala di registrazione del programma, pochi minuti prima dell'inizio della diretta: «Stiamo andando alla grande, siamo al 33%»

Nelle regioni rosse aiuti «esterni» a Renzi

Il Sindaco di Firenze è arrivato prima in Toscana, Umbria e Marche, mentre ha ottenuto meno del previsto al nord, e Pier Luigi Bersani ha vinto nella 'sola' Emilia Romagna, tra le roccaforti ex Ds. Un risultato che apre più di una riflessione nel Pd e che crea ovviamente qualche imbarazzo nell'ala ex DS

Tabacci «tifa» Bersani

Il candidato dell'API: «Con Bersani ci siamo sentiti ieri, ripromettendoci di fare oggi il punto della situazione. Credo torneremo a sentirci in giornata. D'altronde, non è un mistero che con lui abbia maggiori affinità»

> <