4 agosto 2021
Aggiornato 02:00
Centrosinistra | Primarie PD

Vendola: Il PD scelga tra Casini e me

Il leader di Sel Nichi Vendola in un intervento pubblicato sul suo blog: «Ci sono troppe differenze di programma tra me e Casini. Ora il Pd e i suoi elettori devono decidere da che parte stare. Nella casa che voglio costruire, la casa del centrosinistra, non c'è Pierferdinando Casini»

ROMA - Il Pd deve «scegliere» tra Udc e Sel, perché tra i due partiti ci sono troppe differenze. Lo ha scritto il leader di Sel Nichi Vendola in un intervento pubblicato sul suo blog: «Ci sono troppe differenze di programma tra me e Casini. Ora il Pd e i suoi elettori devono decidere da che parte stare. Nella casa che voglio costruire, la casa del centrosinistra, non c'è Pierferdinando Casini. Abbiamo idee diverse su molte cose. Ma questo non significa che io non debba e non voglia confrontarmi con lui e con chi fa riferimento al suo universo valoriale».
Alle primarie «votando Bersani si sceglie 'l'alleanza tra progressisti e moderati', dunque l'accordo con l'Udc, che metterebbe automaticamente la parola fine a molte nostre battaglie. Votando Renzi si vota la prosecuzione delle politiche del governo Monti».

Tagliare con ferocia le spese inappropriate ma non gli investimenti - «Dobbiamo intervenire con rigore, persino con un tantino di ferocia, contro le spese inappropriate». Lo ha detto il presidente di Sel Nichi Vendola ai microfoni di Sky Tg24 parlando dei tagli ai costi della politica. «Quello che non possiamo soffocare, però - ha proseguito - è la spesa per gli investimenti. La spesa in conto capitale non può essere strozzata. Non si esce da crisi se non ci sono cantieri e non si vede la gente lavorare».

La Puglia ha la migliore capacità di spesa fondi Ue - «La Ragioneria generale dello Stato e il dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica hanno sancito che la Puglia ha la migliore capacità di spesa dei fondi comunitari».