28 giugno 2017
Aggiornato 07:30
> <
RSS

Un sensore che registra aritmie «invisibili» per prevenire l'ictus

Ricercatori dell`Università Cattolica - Policlinico A. Gemelli di Roma insieme a colleghi del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma e a 55 centri in Europa, Canada e Usa hanno ideato un modo di prevenire molti casi di apoplessia e soprattutto le loro recidive: è un chip che messo sotto la cute registra i «vizi» del battito cardiaco in tempo reale. Quando si verificano, il medico può

> <