26 settembre 2020
Aggiornato 17:30
proseguono le indagini

A Roma le salme di Failla e Piano, stamattina al Gemelli l'autopsia

L'accertamento sulle salme sarà coordinato dal professor Vincenzo Pascali e i primi risultati si attendono in giornata

ROMA - Sarà eseguita questa mattina all'Istituto di Medicina legale del Policlinico Gemelli di Roma l'autopsia sulle salme di Salvatore Failla e Fausto Piano, i due tecnici della Bonatti, rapiti e uccisi in Libia. I feretri dei due italiani sono arrivati questa notte a bordo di un'aereo C130 dell'aeronautica militare all'aeroporto romano di Ciampino. Ad attenderli i familiari e il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni.

Oggi i primi risultati dell'autopsia
Comincerà tra pochi minuti la autopsia di Fausto Piano e Salvatore Failla, i due tecnici italiani sequestrati ed uccisi in Libia. L'accertamentoo sarà svolto dagli esperti dell'istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli, su disposizione degli inquirenti della Procura di Roma. Il collegio peritale al lavoro è formato dal professor Vincenzo Pascali, direttore dell'Istituto di medicina legale, Antonio Oliva e Tommaso Tartaglione, neuroradiologia e radiodiagnostica. I primi risultati delle verifiche cliniche saranno comunicati ai magistrati entro la giornata di oggi.

I sequestratori parlavano italiano?
Intanto si cerca di far luce sulla tragica vicenda dei nostri connazionali uccisi in Libia. La vedova di Salvatore Failla ha detto ieri, nel corso di una conferenza stampa, che uno dei sequestratori con cui aveva parlato al telefono parlava italiano. Ma uno degli altri ostaggi italiani in Libia, Filippo Calcagno, rientrato a casa ha voluto precisare: «Tra i nostri sequestratori nessuno parlava l'italiano». E ha spiegato: «Ci dissero attraverso Salvo Failla, che era l'unico che capiva il francese, che loro non parlavano neppure tanto bene, di stare attenti e di non dire altre cose se non quelle cose che venivano suggerite. Nessuno di loro parlava italiano.» Le indagini proseguono, mentre si attendono oggi i primi risultati dell'autopsia.