22 marzo 2019
Aggiornato 11:00
Dopo l'ultimo dossier compromettente su Trump

Isteria anti-russa: l'ombra della Cia per affossare Trump

L'ultimo dossier compromettente (non verificato) sui rapporti tra Trump e Mosca rafforza l'impressione che tra l'intelligence americana (supportata da ampi settori della politica) e il nuovo Presidente sia in corso una guerra

Il 5 agosto, dalle 20.30

Nuova edizione per Bastianich Music Festival!

Beneficiario di tutti i proventi sarà il Burlo-Garofolo, l’ospedale materno infantile del Friuli Venezia Giulia che da anni persegue finalità di ricerca nel campo biomedico e nell’organizzazione dei servizi sanitari destinati a mamme e bambini

Ce la stiamo prendendo con il «nemico sbagliato»?

L'Occidente dopo Bruxelles, e la Russia che ci ricorda le nostre responsabilità

Le parole del ministro degli Esteri russo dopo Bruxelles sono certamente indigeste per l'Europa e l'Occidente, ma in qualche misura necessarie. Perché ci ricordano quanto sia pericoloso condurre certi «giochi geopolitici» e, soprattutto, etichettare la Russia come «il nemico», anziché fare fronte comune nella lotta al terrore

All'indomani degli attentati di Bruxelles

Perché l'Isis è così difficile da sradicare?

Sono ormai due anni che sentiamo parlare dell'avanzata dello Stato islamico; eppure, ancora non siamo riusciti a trovare una strategia per sconfiggerlo. In realtà, la guerra al terrorismo dura da 15 anni, e sembra non aver dato frutti. Cosa non sta funzionando?

La cronologia dei principali attentati

Dall'11 settembre all'attacco a Parigi

Gli attentati di venerdì a Parigi sono l'ultima azione - in ordine di tempo - messa a segno da gruppi fondamentalisti islamici dalle stragi dell'11 settembre 2001 a New York. La capitale francese era stata già colpita meno di un anno fa.

Anniversari

Dove eravate l'11 Settembre ?

Come per l'omicidio Kennedy o la morte improvvisa di un Papa, quasi tutti noi ci ricordiamo dove eravamo e che cosa stavamo facendo in quei momenti

Esiste davvero una cooperazione tra Usa e gruppi terroristici in Medio Oriente?

Terrorismo, Usa e jihadisti nemici o alleati in Siria?

Siamo abituati a vedere gli Stati Uniti come il principale nemico del terrorismo islamico. Eppure, alcune testimonianze diffuse dai media internazionali racconterebbero un'altra storia...

L'ultimo appuntamento con l'illustre analista politico e strategico

Politi al Diariodelweb.it: la vera emergenza? Scongiurare la terza guerra mondiale

Non tanto terrorismo e immigrazione. Per Alessandro Politi, sono altre le crisi internazionali che si preparano a scombussolare gli assetti mondiali. Dalla crisi della democrazia, alla finanziarizzazione dell'economia, fino alle tensioni tra Usa e Cina. Che spalancano uno scenario da terza guerra mondiale

I nemici sono sempre più fluidi, e la luce in fondo al tunnel sempre più lontana

La guerra al terrorismo avrà mai fine?

Fu George Bush a parlarne per primo dopo l'11 settembre; ma «guerra al terrorismo» è un'espressione quasi paradossale. Perché il nemico è un bersaglio fluido, astratto, sempre più difficile da definire e contrastare con strumenti bellici. E perché, ormai, è diventata un'emergenza permanente