24 giugno 2019
Aggiornato 15:00
Sono 74, bloccati in uno dei due rami del Parlamento

I disegni di legge in sospeso se si va al voto

Una delle conseguenze del referendum costituzionale è che 74 disegni di legge, bloccati alla Camera o al Senato, rischiano di non vedere mai la luce. Ecco i principali

Chiesa Cattolica

Papa Francesco contro la tortura: «La crudeltà non è finita ad Auschwitz»

Così Papa Francesco, da Cracovia, si è scagliato contro la tortura dopo la sua visita ad Auschwitz-Birkenau. «Tanti prigionieri sono torturati, subito per farli parlare, terribile, oggi ci sono uomini e donne nelle carceri sovraffollate vivono come animali», ha concluso.

Luca Varani ucciso durante un festino a Roma

Omicidio Roma, pm: c'è premeditazione

Per la Procura di Roma il reato contestato a Manuel Foffo e Marco Prato è quello di omicidio premeditato aggravato dalla crudeltà

Parla il medico egiziano Hisham Abdel Hamid

Regeni, Egitto: «Torturato più volte in 7 giorni»

Il medico egiziano afferma che Giulio è stato torturato tre volte ad intervalli di 10-14 ore. Anche l'autopsia conferma queste parole: ci sono ferite inferte tutte in una volta e altre in un secondo momento

La denuncia di Amnesty dopo le polemiche

Tutti i crimini di Riad contro i diritti umani

Alla vigilia del primo anniversario delle frustate al blogger Raif Badawi, Amnesty International ha denunciato che negli ultimi 12 mesi la situazione dei diritti umani in Arabia Saudita è profondamente peggiorata

Il candidato repubblicano: lo approverei di nuovo, subito

Trump: sì al waterboarding per i sospettati di terrorismo

Il candidato repubblicano ha dichiarato che approverebbe l'uso del waterboarding, tecnica di tortura, per gli interrogatori di persone sospettate di terrorismo

La denuncia di Amnesty International

Cina, la polizia continua a praticare la tortura

La polizia cinese pratica in maniera estensiva la tortura nei centri di detenzione. L'ha riferito l'organizzazione non governativa Amnesty International, citando interviste a circa 40 avvocati, alcuni dei quali hanno rivelato di essere stati loro stessi picchiati

La sorella: «Intitolare a Stefano la nuova legge sulla tortura»

Indagine Medu: così è stato ucciso Stefano Cucchi

«Violenze subite prima causa morte Stefano Cucchi». E' la conclusione alla quale arriva una nuova indagine medica indipendente della Medu (Medici per i diritti umani) che è stata presentata questa mattina dai medici Alberto Barbieri e Massimiliano Aragona

Il libro «The WikiLeaks Files»

«USA e Europa vogliono distruggere il governo della Siria»

Pubblichiamo la traduzione del magistrale intervento del giornalista John Pilger a Londra in occasione della presentazione di un libro che raccoglie tutti i file di WikiLeaks, con sconcertanti verità e crimini che non avremmo mai immaginato

La protesta

Il Sap contro l'istituzione del reato di tortura

Manifestazione in piazza, a Trieste, da parte del Sindacato Autonomo di Polizia, che respinge i contenuti della norma al vaglio del Parlamento. «Si sta cercando di legare le mani alle forze dell'ordine»

FdI contro la legge sul reato di tortura

«Noi siamo dalla parte della Polizia»

Dopo il via libera del Senato, la legge sul reato di tortura aspetta l'ok definitivo di Montecitorio. I poliziotti del SAP scendono in piazza e manifestano contro la legge. FdI si schiera con le Forze dell'Ordine

Su di esse, l'ombra dell'impunità

Amnesty denuncia le brutali torture praticate dagli agenti in Marocco

Un nuovo rapporto di Amnesty International denuncia l'uso di numerose tecniche di tortura da parte delle forze di sicurezza del Marocco per estorcere 'confessioni' e ridurre al silenzio attivisti e dissidenti: dai pestaggi alle posizioni dolorose, dal soffocamento all'annegamento simulato, dalla violenza fisica a quella psicologica.

La decisione di Chicago

5,5 milioni di dollari a chi fu torturato dalla polizia

Chicago istituirà un fondo di 5,5 milioni di dollari, per risarcire con 100.000 dollari ciascuna persona che fu torturata nel periodo in cui il dipartimento di polizia di Chicago fu guidato da Jon Burge. Le persone arrestate venivano sottoposte a elettroshock e finte esecuzioni.

Il voto del consiglio comunale

A Chicago risarciscono le vittime di tortura da parte della polizia

Il consiglio comunale di Chicago, con l'appoggio del sindaco Rahm Emanuel, voterà oggi a favore della creazione di un fondo di 5,5 milioni di dollari per risarcire le vittime delle torture compiute dalla polizia negli anni '70, '80 e nei primi '90, soprattutto ai danni di afroamericani.

Viaggio indietro nel tempo

Quinto Vercellese si risveglia nel Medioevo

Per due giorni il Castello di Avogadro sarà la cornice per un'immersione nella vita e nelle tradizioni medievali, con battaglie, falchi, piatti storici e una mostra sulla tortura

Il deputato Ferraresi: totalmente inefficace

M5s: Tortura? L'ennesima legge spot di Renzi

Con 244 sì, 14 no e 50 astenuti la Camera ha dato il via libera al disegno di legge sul reato di tortura. Con un ritardo trentennale l'Italia si avvia a perfezionare la normativa introducendo il reato, che, però diverrà legge solo dopo il via libera del Senato.

A trent'anni dalla Convenzione ONU

Torturare è reato

A trent'anni dalla Convenzione Onu e a 27 dalla sua ratifica, il reato di tortura è stato introdotto ieri sera. Per il presidente del gruppo Misto alla Camera Pino Pisicchio, che fu relatore nel precedente tentativo di approvarlo, è un grande segno di civiltà, che si inscrive nella migliore tradizione giuridica nel nostro Paese. Ma che cosa prevede il ddl?

«Provvedimento tanto generico da essere incostituzionale»

Sisto: con il reato di tortura, è a rischio la polizia

La necessità di introdurre nel codice penale il reato di tortura non ha messo tutti i deputati d'accordo. Paolo Sisto (Fi) ha infatti sostenuto che il ddl, a causa della sua spiccata genericità, rasenta l'incostituzionalità. E, soprattutto, rischia di disincentivare le forze dell'ordine a svolgere il proprio dovere per la paura di essere denunciati a propria volta.

Il leader del Carroccio si schiera con le forze dell'ordine

La Lega di Salvini non vuole il reato di tortura

Secondo Matteo Salvini, sarebbe in atto il tentativo di mettere sotto schiaffo le forze dell'ordine. Per questo motivo, il leader del Carroccio ha annunciato che la Lega Nord voterà no all'introduzione del reato di tortura. Una dichiarazione che ha attirato non poche critiche: in primis, quella di Riccardo Nencini (Psi), che ha accusato il rivale di essere un reazionario della peggior specie.