7 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Movimento 5 stelle

Rinnovabili, Di Maio contro le aziende petrolifere

Il vicepresidente della Camera: «Noi vogliamo un piano energetico che renda l'Italia libera dai fossili entro il 2050 e si può fare. L'unico problema è il conflitto di interessi: finché i partiti di governo ricevono finanziamenti dalle lobby non si riuscirà mai a cambiare rotta»

La rivincita del gas

Energia, per Italia e Eni un tesoro chiamato mare Adriatico

Il consigliere regionale Pd in Emilia Romagna, Gianni Bessi, ci spega perché il vero nemico del futuro energetico è il carbone e cosa può fare l'Italia per combattere i cambiamenti climatici sfruttando una risorsa importantissima nel Mare Adriatico

Politiche energetiche

Il Pd vuole chiudere le centrali a carbone

Alcuni esponenti del Partito democratico, tra cui Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente hanno presentato una risoluzione per la sostituzione «graduale ma sistematica» dei combustibili fossili con «fonti di energia pulita, in grado anche di generare un maggior numero di posti di lavoro»

Il messaggio di Grillo dal futuro

Senza euro, senza partiti, senza poveri. L'#Italia5stelle nel 2042

Il leader M5s ha chiamato a raccolta i suoi per la grande manifestazione nazionale del prossimo 17 e 18 ottobre a Imola presentandosi in un video appena invecchiato e enunciando le grandi conquiste del Movimento dopo 25 anni di governo

Ambiente

Bruciando tutti i combustibili fossili i mari si innalzeranno di 60 metri

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances se si bruciasse tutto il carbone, il petrolio e il gas naturale presente sulla Terra, le temperature salirebbero così tanto da causare lo scioglimento di tutte le superfici ghiacciate del Pianeta

Decine di cause legali attendono il presidente

La guerra di Obama al carbone sarà irta di ostacoli

Stati e colossi del carbone contro la nuova legge del presidente, una lunga fila di stati (già sei governatori si sono apertamente opposti alle regole che oggi Barack Obama si prepara a firmare) e di colossi industriali dell'energia affronteranno di petto la questione

Interrogazione di Gianni Melilla (Sel)

L'Italia sovvenziona le rinnovabili (nemmeno troppo) dei Balcani

Il nostro Paese spenderà più di 13 miliardi di euro per importare energia, in teoria economica e pulita da Serbia e Montenegro, ma in realtà sarà pagata a caro prezzo e la maggior parte delle forniture arriveranno da centrali a carbone o idroelettriche

«Irrazionale imporre costi per miliardi di dollari»

Vittoria per la lobby del carbone USA

La Corte suprema degli Stati uniti ha bocciato la norma che voleva limitare fortemente le emissioni, soprattutto di mercurio, delle centrali elettriche nel Paese. Secondo i giudici, l’Environmental Protection Agency (Epa) nel formulare i nuovi parametri non ha preso in considerazione il costo che le società energetiche avrebbero dovuto sostenere per adeguarsi alla normativa

Una posizione non condivisa dal Papa e da Obama

«Con il carbone si può strappare dalla povertà centinaia di milioni di persone»

La presa di posizione è arrivata da Assocarboni dopo le dichiarazioni del premier Renzi, che ha definito la materia prima «il pericolo pubblico numero uno». Secondo l'associazione grazie alla sua economicità, competitività e alla sicurezza energetica che garantisce, è «certamente il combustibile privilegiato per accompagnare lo sviluppo delle rinnovabili»

Accuse di omicidio colposo e disastro ambientale

Per i pm di Savona Tirreno Power ha ucciso 427 persone

Emesso l'avviso di conclusione per le indagini preliminari nei confronti di 86 persone (fra cui dirigenti aziendali, amministratori e funzionari pubblici) nell'ambito dell'inchiesta sulla centrale a carbone di Vado Ligure

Emissioni di CO2

Renzi dichiara guerra al carbone, ma non ai combustibili fossili

«Oggi il nostro nemico è il carbone»: ha detto il premier intervenendo agli Stati generali sui cambiamenti climatici, a Montecitorio. Il presidente del Consiglio ha aggiunto: «Si deve essere capaci di dire che le rinnovabili da sole non bastano» e che «da qui a domani mattina non finiranno né il petrolio né il gas»

Cambiamenti climatici

Papa Francesco convince Obama e Bush

L'enciclica sulla «cura della casa comune» ha scosso sia il presidente Usa, protestante, sia il cattolico candidato repubblicano alle presidenziali. Il Santo padre ha ammonito: è «necessario che i Paesi sviluppati limitino in modo importante il consumo di energia non rinnovabile» e «la tecnologia basata sui combustibili fossili deve essere sostituita gradualmente e senza ritardi»

Il consumo di carbone è crollato nel 2014

Una buona notizia sullo smog che intossica la Cina

Il Paese che è il più grande produttore di gas serra del Pianeta, vedrà ridurre sempre più l'inquinamento generato al suo interno grazie ai suoi massicci investimenti nelle rinnovabili. Secondo uno studio della London school of economics raggiungerà i propri obiettivi per scongiurare il riscaldamento globale con 5 anni di anticipo

Un programma tutto a favore dell'ambiente e delle energie pulite

Regionali 2015 in Liguria, le rinnovabili faranno vincere la grillina Salvatore?

La candidata del M5S alla Presidenza della Regione Liguria ha detto chiaramente basta al carbone e sì alle energie alternative e alla ricerca per ottimizzarle sempre di più. Grande anche il suo impegno a favore della decementificazione e del risparmio energetico

L'amministrazione USA punta a ridurre del 30% le emissioni entro il 2030

La lobby del carbone «trascina Obama» in tribunale

Hanno preso il via due procedimenti giudiziari separati ma collegati fra loro, davanti alla Corte d'appello federale del distretto della Columbia. Il primo è promosso da 15 Stati, l'altro dalla Murray Energy Corporation, la più grande compagnia mineraria privata del Paese.

Import europeo è stabile

Aumenta la produzione di carbone, diminuiscono i consumi

Assocarboni ha ricordato che nel 2014 sono state estratte 7,2 miliardi di tonnellate della materia prima. In Italia le importazioni per quello da vapore sono scese dell'11% e del 15% per quello metallurgico e Pci. Enel ha annunciato che eliminerà gradualmente gli investimenti nel settore. Nel mondo, secondo uno studio di Sierra Club e CoalSwarm, per ogni nuova centrale ne vengono chiuse due