20 luglio 2019
Aggiornato 15:30
30 giorni di carcere per il blogger di opposizione

Russia, proteste anti-Putin: oltre 1.500 fermi, Navalny in carcere

Oltre 1.500 sostenitori del blogger di opposizione russo Aleksey Navalny sono stati arrestati durante le manifestazioni di protesta anti-corruzione in Russia. In totale, 823 manifestanti sono stati presi in custodia dalla polizia a Mosca e oltre 600 sono stati arrestati a San Pietroburgo

Il giornalista è in stato di fermo in Turchia dal 9 aprile scorso

Del Grande, Alfano chiede l'immediata liberazione. Ma la Turchia non sembra intimorita

Si terrà probabilmente domani l'incontro tra Gabriele Del Grande , il giornalista italiano dal 9 aprile in stato di fermo in Turchia, e il consolato italiano. Ma alle richieste di Alfano di liberazione immediata, Ankara fa orecchie da mercante

I dati della Social Foundations of World Happiness

La Norvegia è il paese più felice del mondo. Italia solo 48esima

Il Paese più felice è la Norvegia, che quest'anno ruba lo scettro alla Danimarca nella classifica del World Happiness Report 2017, il quinto rapporto mondiale sulla felicità

Politica estera

New York Times e Merkel contro Erdogan

Duri attacchi dalle due sponde dell'Oceano contro gli ennesimi arresti di giornalisti in Turchia. Il quotidiano ha titolato: «Può la democrazia turca sopravvivere al presidente?», mentre la cancelliera tedesca ha definito «allarmante» la situazione sulla libertà di stampa nel Paese

Indetto dopo fallito golpe 15 luglio, termina metà ottobre

Turchia, verso proroga stato emergenza. Erdogan: «Forse un anno»

Segnali di prolungamento dello stato d'emergenza in Turchia. E' infatti sempre più certo che il provvedimento, entrato in vigore a seguito del golpe fallito, verrà prorogato per (almeno) altri 3 mesi

Dopo il tentato golpe del 15 luglio scorso

La mappa della stretta di Erdogan sui media turchi

Nell'ultima settimana sono stati emessi mandati di arresto per almeno 89 giornalisti. Tutti accusati di far parte del braccio mediatico dell'«organizzazione terroristica» del predicatore Fethullah Gülen - in esilio volontario dal 1999 negli Stati Uniti - ritenuto da Ankara l'ideatore del putsch.

Tra i punti di scontro, la liberalizzazione dei visti

Migranti, Erdogan torna a minacciare l'Europa. L'accordo sta per saltare?

Tayyp Recep Erdogan è tornato a minacciare l'Ue di far saltare l'accordo sui migranti, se non otterrà la liberalizzazione dei visti per i cittadini turchi in Europa. Ma la deriva autoritaria in Turchia prosegue

giornalismo digitale

World Press Freedom Day, chi è il giornalista del futuro

Nella giornata dedicata alla libertà d'informazione ci siamo chiesti chi sarà il gionalista del futuro e se il giornalismo digitale sta davvro distruggendo quello tradizionale

Guardie del corpo picchiano e giornalisti e manifestanti pro-curdi

Ecco com'è andato l'incontro tra Erdogan e Obama

Una visita carica di tensioni quella del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Washington, sotto diversi aspetti, dalla crisi siriana alla questione curda, dalla difesa dei diritti fino alle critiche ad Ankara per la stretta sulla libertà di informazione

E se la prendono con il social media: l'ha tolto dai trend globali

#WeLoveErdogan: su Twitter i sostenitori del leader turco si scatenano

I sostenitori del presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno creato un hashtag Twitter a sostegno del loro leader, #WeLoveErdogan, che in poche ore è arrivato in cima al classifica del trend mondiali del social media

Ritirato ambasciatore

Satira anti-Erdogan in Germania, è crisi diplomatica

La Turchia ha convocato l'ambasciatore tedesco per protestare contro una canzone di due minuti che ha preso in giro il presidente Recep Tayyip Erdogan, trasmessa alla televisione tedesca. Lo ha riferito una fonte diplomatica

All'indomani dal discusso vertice con la Turchia

L'Europa cederà ai ricatti di quest'uomo?

La Turchia non ci sta: 3 miliardi non sono abbastanza per fare quello che l'Europa le chiede. Così, Erdogan ha alzato la posta: altri 3 miliardi (almeno), e un processo accelerato per l'adesione del Paese all'Ue. Siamo davvero disposti a farci ricattare da uno Stato liberticida pur di «liberarci» dei profughi?

MoVimento 5 Stelle

Grillo lancia la campagna online #IoSpengoLaRai

Il leader M5s sul blog: «La Rai è diventata una televisione fascista che censura su tutti i tg le notizie scomode per il governo che ne ha nominato i vertici come in Polonia, se la paghi il Pd con i suoi rimborsi elettorali».

Almeno 67 in circostanze certamente legate al loro lavoro

2015, anno nero per la stampa: 110 giornalisti uccisi nel mondo

Un totale di 110 giornalisti sono rimasti uccisi nel mondo nel 2015. L'ha riferito oggi Reporter senza frontiera, avvertendo che la maggior parte di loro è stata colpita deliberatamente per il proprio lavoro in paesi cosiddetti pacifici

Interrogativo ancora più pressante dopo la crisi tra Ankara e Mosca

Vogliamo davvero la Turchia di Erdogan in Europa?

L'abbattimento del jet russo da parte di Ankara, nonché l'uccisione del leader degli avvocati curdi, sono soltanto i due ultimi episodi che mostrano l'ambigua e complessa faccia della Turchia di Tayyp Recep Erdogan. Episodi che potrebbero rimettere in crisi i negoziati, recentemente ripresi, per l'entrata del Paese nell'Ue

Direttore licenziato dopo commissariamento

Turchia, 2 quotidiani di opposizione non vanno in stampa dopo la retata

Due quotidiani turchi d'opposizione, Bugun e Millet, non hanno potuto stampare le loro pubblicazioni dopo la spettacolare la retata delle forze dell'ordine contro la sede dove si trovano anche due tv che fanno parte del gruppo

Occupate due emittenti vicine a opposizione a 4 giorni da elezioni

Turchia, Ue preoccupata dopo l'assalto a due tv di Istanbul

L'Unione Europea ha espresso la propria preoccupazione per l'occupazione di due emittenti televisive turche da parte della polizia, facendo appello al rispetto della libertà di espressione a quattro giorni dalle elezioni politiche in Turchia

Dodici e tredici anni, hanno strappato un poster del presidente

Turchia, due ragazzini in tribunale per aver offeso Erdogan

La giustizia turca ha aperto un fascicolo per insulto al presidente Recep Tayyip Erdogan a carico di due ragazzini - dodici e tredici anni - accusati di aver fatto a pezzi un ritratto del capo dello Stato

Passa una norma che vieta le intercettazioni nascoste

Intercettazioni «rubate», carcere per chi viola il divieto

E' un emendamento sulla diffusione di video e audio «rubati» che provoca il terremoto a Montecitorio. Con i 5 Stelle che salgono sulle barricate e lo stesso Guardasigilli Orlando che si dice perplesso sugli effetti che produrrebbe e frena: «Non è l’orientamento del governo prevedere la galera per i giornalisti».

Dossier Ossigeno

Giornalisti e carcere: 30 condanne in 4 anni

E' il dato che emerge dal rapporto dell'Osservatorio sui cronisti minacciati in Italia. Dal direttore di Panorama Mulè a tanti redattori di giornali locali e online. Un fenomeno affrontato dalla proposta di legge sulla diffamazione all'esame del Parlamento. Che elimina la pena detentiva ma prevede pesanti sanzioni economiche.