24 agosto 2019
Aggiornato 14:00

Casalino chiede scusa da Fazio, ma attacca: "Diritto di Di Maio denunciare la stampa che fa propaganda"

A "Che tempo che Fa" il portavoce di Palazzo Chigi dopo il video in cui insultava anziani e down. "C''è accanimento verso il M5s"

ROMA - Rocco Casalino in collegamento con Fabio Fazio nel corso della puntata di "Che tempo che fa" su Rai 1 dopo aver chiesto scusa per il video in cui ha insultato down e persone anziane, alla domanda sui toni eccessivi usati da Di Maio e Di Battista nei confronti dei giornalisti ha commentato: "Io credo sia nel diritto di chi rappresenta i cittadini, come Luigi Di Maio e di libero cittadino come Di Battista, denunciare con forza quella che dal loro punto di vista è un'anomalia nel nostro Paese. Un' informazione che fa quasi propaganda politica». Incalzato da Fabio Fazio ha poi continuato: "I toni eccessivi a volte servono per denunciare con forza un problema che non va sottovalutato. L'informazione è un tema importantissimo, come lo è libertà di stampa. Che qualcosa non sta funzionando credo che sia evidente a tutti, credo che ci sia un accanimento molto forte nei confronti del Movimento 5 Stelle. Come esperto di comunicazione posso dire che c'è qualcosa che non funziona bene, l'informazione dovrebbe essere il cane da guardia del potere. Il cane da guardia però dovrebbe abbaiare quando c'è qualcosa che non va non può mordere sempre, altrimenti perde di  credibilità".