27 giugno 2017
Aggiornato 19:00
> <
RSS

Pistorius lascia il carcere

L'atleta, che ora va ai domiciliari, è uscito dal carcere con un giorno d'anticipo rispetto a quanto previsto dalla commissione che decide la liberazione dei detenuti. A novembre si terrà il processo di appello.

Pistorius andrà in carcere per 5 anni

A leggere la sentenza nei confronti dell'atleta paralimpico sudafricano, in un tribunale di Pretoria, è stato il giudice Thokozile Masipa. L'atleta è stato trasferito direttamente in carcere. Famiglia Reeva ha accolto con favore la condanna. Intanto la Procura è indecisa su appello.

«Pistorius è un uomo distrutto»

Lo ha detto la psicologa che lo segue dal giorno della tragedia, chiamata dalla difesa a testimoniare nell'ultimo atto del processo che dovrà determinare la pena da infliggere al campione paralimpico, riconosciuto colpevole di omicidio colposo per aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp.

Pistorius non è colpevole di omicidio

Lo ha affermato la magistrata Thokozile Masipa, dando lettura della sentenza al lungo processo al campione paralimpico, sottolineando che non si poteva ignorare il fatto che Pistorius abbia creduto a torto che la sua vita fosse in pericolo quando ha sparato uccidendo la fidanzata Reeva Steenkamp.

Pistorius, casa venduta

Il campione paralimpico sudafricano ha venduto, a un prezzo inferiore di quello auspicato, la casa di Pretoria dove uccise nel 2013 la fidanzata Reeva Steenkamp. Lo ha indicato l'agenzia immobiliare incaricata della compravendita.

Pistorius, rissa in discoteca

Il campione paralimpico sotto processo da marzo con l'accusa di avere ucciso la fidanzata nel 2013, è stato cacciato da una discoteca, dopo avere discusso ed essere venuto alle mani con alcuni clienti perché «alticcio».

Visita psichiatrica per Pistorius

Lo ha deciso un giudice sudafricano per appurare se l'atleta accusato dell'omicidio della fidanzata-modella, soffra di un «problema di ansia generalizzato», come sostenuto da uno psichiatra chiamato in causa dalla difesa. Il processo a Pretoria, che si è aperto il 3 marzo 2014 e che inizialmente doveva durare tre settimane, è stato ulteriormente prolungato. Il corridore rischia 25 anni di carcere

Negli sms di Reeva Steenkamp tutta la sua paura

Il 27 gennaio, pochi giorni prima di essere uccisa, dopo essere stata con uno dei suoi migliori amici, la modella sudafricana, scriveva un messaggio ad Oscar Pistorius: «Da quando sei tornato da Città del Capo, mi aggredisci costantemente. Io comprendo che tu sei malato, ma è brutto. A volte ho paura di te, di come parli, di come reagisci»

Reeva Steenkamp era incinta

Oscar Pistorius avrebbe ucciso la sua compagna Reeva Steenkamp dopo aver appreso che aspettava un bambino. E' quanto ha scritto al tabloid USA National Enquirer, citando una fonte vicina all'inchiesta in corso in Sudafrica

> <