13 novembre 2019
Aggiornato 02:30

Pistorius si ferma per tutto il 2013

L'atleta paralimpico sudafricano ha deciso di non competere nell'anno solare in quanto non si ritiene mentalmente pronto per il ritorno in pista dopo il misterioso omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp

MILANO - Il terribile 2013 di Oscar Pistorius terminerà senza gare. L'atleta paralimpico sudafricano ha deciso di non competere nell'anno solare in quanto non si ritiene mentalmente pronto per il ritorno in pista dopo il misterioso omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp. A rivelarlo ai microfoni della BBC è stato l'agente del sudafricano, Peet Van Zyl: «Io e il suo coach Ampie Louw non abbiamo fatto pressioni, è stata una sua decisione».

«Ha ricevuto diverse richieste dagli organizzatori dei meeting - ha spiegato l'agente -, un buon numero di eventi che l'avrebbero impegnato per tutto l'anno. Ma ha deciso di non gareggiare».
Pistorius, che non era stato invitato ai Giochi dell'anniversario delle Olimpiadi di Londra, non prenderà dunque parte nemmeno ai Giochi Paralimpici in programma a luglio a Lione.