13 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Atleta in lacrime

Pistorius, accusa conferma omicidio premeditato

Il campione sudafricano è accusato di aver ucciso con 4 colpi d'arma da fuoco la fidanzata Reeva Steenkamp nella sua abitazione la notte di San Valentino

PRETORIA - Il pubblico ministero ha confermato questa mattina, nel corso della seconda udienza presso il tribunale di Pretoria, l'accusa di omicidio premeditato a carico di Oscar Pistorius. Il campione sudafricano è accusato di aver ucciso con 4 colpi d'arma da fuoco la fidanzata Reeva Steenkamp nella sua abitazione la notte di San Valentino.

ATLETA IN LACRIME - Alla lettura dell'accusa, Oscar Pistorius è scoppiato nuovamente in lacrime. Il pubblico ministero ha sostenuto che Pistorius ha sparato su «una donna indifesa», dopo essersi alzato dal letto e aver indossato le sue protesi. «La vittima è stata colpita tre volte mentre si trovata nel bagno» e «la porta del bagno è stata sfondata dall'esterno. Pensiamo che la porta fosse chiusa a chiave», ha spiegato il procuratore Gerrie Nel, sottolineando che «nell'abitazione vi erano solo due persone quella notte».