24 giugno 2017
Aggiornato 15:30
> <
RSS

La movida di Budapest nei «Ruin Pub»

Si tratta di un fenomeno relativamente giovane ma già diventato un must nella vivace e giovane capitale ungherese. Sono un nuovo laboratorio di tendenze, divertimento e cultura nati tra le macerie dei magazzini e degli edifici storici abbandonati, nel quartiere ebraico.

Turkish stream: sul tavolo la «via balcanica»

Il collegamento fra il gasdotto, che dal Mar Nero si fermerà al confine con la Grecia, e l'Europa potrebbe passare per i Balcani e terminare in Ungheria. I ministri degli Esteri di Turchia, Ungheria, Serbia, Macedonia e Grecia si sono riuniti oggi a Budapest per discutere di sicurezza energetica regionale e per valutare le opportunità offerte dal progetto portato avanti da Mosca e Ankara.

L'Ungheria ci ripensa: niente tassa su Internet

Il premier Viktor Orban ha annunciato, dopo le proteste a Budapest e altre città del Paese e dopo le polemiche e le critiche dall'Europa suscitate dal progetto di legge che proponeva un pagamento dell'equivalente di circa 50 centesimi per gigabyte consumato, con un limite massimo di 2,30 euro al mese, di non voler introdurre il balzello sulla rete

Orban: Non daremo gas agli ucraini

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha dichiarato senza giri di parole che la decisione magiara d'interrompere la fornitura di gas all'Ucraina attraverso un flusso inverso del prodotto fornito dalla Russia è stata presa per scongiurare la possibilità di un'interruzione dell'approvvigionamento da Mosca.

Pellegrini ancora regina dei 200 sl

E' la terza medaglia d'oro consecutiva nella specialità per l'azzurra già oro a Budapest 2010 e Debrecen 2012. Per l'azzurra successo in 1'56:01 davanti all'ungherese Katinka Hosszu (1'56:69). Bronzo per l'olandese Femke Heemskerk (1'56:81). Martina Caramignoli medaglia di bronzo sui 1500 stile libero.

Quarto posto per il setterosa agli europei

L'Ungheria batte l'Italia 10-9 (2-3, 5-2, 0-2, 3-2) nella finale per il terzo posto alla 15esima edizione dei campionati femminili di pallanuoto, a Budapest. Però la sconfitta è immeritata e, seppur le azzurre hanno sbagliato troppo in superiorità numerica (5/13), pesano quattro rigori concessi alle magiare e molteplici controfalli fischiati.

> <