18 novembre 2019
Aggiornato 22:00
I dissidenti preparano lo strappo

Pastorino al Diariodelweb.it: «Renzi ha perso la sinistra»

La «cosa rossa» riparte dal 9% in Liguria del suo candidato: «Aderirò a Possibile di Pippo Civati – rivela al DiariodelWeb.it – Ma dobbiamo lanciare un nuovo partito di sinistra, che parta dal basso, dai problemi concreti»

Pd, resa dei conti dopo le regionali

Esposito al DiariodelWeb.it: «Ora Renzi cacci i dissidenti»

Il senatore ex bersaniano ora propone il pugno di ferro contro i suoi ex compagni: «Abbiamo perso voti per colpa loro: il dibattito interno è andato troppo oltre. Se sperano di far cadere il governo, sappiano che dopo si andrà alle urne»

La rabbia è tanta

Renzi vuole regole anti-ribelli: così non si va avanti...

Un principio, in realtà, più facile da enunciare che da applicare. Lunedì è fissata la direzione per l'analisi del voto, ma nessuno dei renziani è in grado di dire se già in quella sede le «regole» verranno gettate da Renzi sul tavolo della discussione.

Regionali 2015 | Forza Italia

Berlusconi destinato a rimanere in campo

All'indomani della tornata per le Regionali, e del risultato di Giovanni Toti in Liguria, la grancassa di Arcore continua a celebrare Silvio Berlusconi e il suo tocco magico in campagna elettorale. L'exploit dell'ex direttore di Studio Aperto non solo aiuta a cambiare il segno di un voto che altrimenti sarebbe stato una debacle ma rappresenta anche una vittoria del cerchio magico.

Lega nord primo partito di centrodestra

Salvini: «Siamo uno spauracchio per le mummie»

Vince in Veneto e consente la vittoria di Forza Italia in Liguria, la Lega nord guadagna molto terreno nelle ultime elezioni regionali. Risultati sorprendenti in Toscana e Marche. Alla luce del risultato raggiunto, Matteo Salvini sarà il candidato premier del centrodestra?

Regionali 2015

Una sfida all'ultimo impresentabile

La campagna elettorale per le Regionali si chiude tra comizi in piazza e maratone tv dei leader, ma a dominare il dibattito è la lista ufficializzata dal presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, con i nomi dei 16 candidati (4 in Puglia, gli altri 12 in Campania) che non hanno i requisiti previsti dal codice di autoregolamentazione approvato dai partiti.

FdI: nomadi rispettino le leggi degli italiani

Meloni: chiudere definitivamente i campi rom

Il presidente di Fratelli d'Italia chiude la campagna elettorale a Savona, nel campo nomadi della Fontanessa. Per la leader di FdI la sola inclusione possibile per la comunità nomade è quella della chiusura definitiva dei campi

In Puglia e Campania

Regionali, i nomi dei 17 «impresentabili»

È formata da 17 nomi la lista dei candidati «impresentabili» alle prossime regionali appena resa nota oggi dalla Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi. Spiccano De Luca e la moglie di Mastella

Domenica prossima si vota per le regionali

Sprint regionali, Renzi contro non voto e «giochi romani»

Lega e Berlusconi sparano contro l'Ue nella speranza di solleticare parte dei tanti che ormai considerano l'Europa solo un ostacolo. Per Renzi, però, c'è un problema in più da affrontare, ovvero il rischio di un blitz di chi, anche nel Pd, vuole cogliere l'occasione per fare inciampare il premier, per esempio in Liguria.

L'ex dissidente dem contro il segretario Pd

Civati: «Perché Renzi si preoccupa così tanto della Liguria?»

«Perchè Renzi si preoccupa così tanto della Liguria? Se noi non contiamo niente e siamo un relitto del passato e se Forza Italia è moribonda, la Paita dovrebbe essere all'80%... O forse non ha trovato il candidato che vince? Ma allora non può dare la colpa agli altri».

Il segretario del Pd sulle regionali

Renzi: occhio a dare Berlusconi per finito in Liguria

La destra italiana «è aggrappata al cornicione della Liguria e alla sinistra masochista. Ma occhio a dare Berlusconi per finito: chi lo può aiutare? La sinistra radicale, pur di far perdere la Paita». In chiusura del videoforum su repubblica Tv, Matteo Renzi torna sul voto regionale e in particolare sulla Liguria per attaccare i sostenitori di Pastorino.

Il candidato alla Regione sull'emergenza sbarchi

Toti: basta clandestini in Liguria alla vigilia della stagione turistica

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha commentato l'arrivo nel porto di La Spezia di una nave con oltre 400 migranti, di cui quasi 250 saranno ospitati in strutture liguri, e ha affermato che «La Regione Liguria dovrebbe dire in modo chiaro che non è disponibile ad accogliere ulteriori profughi perché le città liguri sono piene di clandestini».

Un programma tutto a favore dell'ambiente e delle energie pulite

Regionali 2015 in Liguria, le rinnovabili faranno vincere la grillina Salvatore?

La candidata del M5S alla Presidenza della Regione Liguria ha detto chiaramente basta al carbone e sì alle energie alternative e alla ricerca per ottimizzarle sempre di più. Grande anche il suo impegno a favore della decementificazione e del risparmio energetico

Ecco i risultati del sondaggio di Demopolis

PD in vantaggio: vince in 4 regioni su 7

Se si votasse oggi, secondo i dati dell'Istituto Demopolis, 4 governatori andrebbero al Pd, in Toscana, Puglia, Umbria e, con margini più ristretti, nelle Marche. Mentre il quadro in Liguria risulta ancora piuttosto confuso, si profila un testa a testa in Veneto e Campania

Leader di FdI su regionali Liguria

Meloni: il centrodestra della Liguria è modello da seguire

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, rispondendo alla domanda di un giornalista a Genova, ha affermato che «l'unità dello centrodestra raggiunta in Liguria può rappresentare un modello anche a livello nazionale». La Meloni ha aggiunto che è necessario «ripartire dalla coerenza e dalle idee».

Il leader del Carroccio interviene a Omnibus

Salvini: «Ap con Toti? Bene, spero capiscano che Alfano è il passato»

«Se c'è qualcuno che anche in Liguria si rende conto che Alfano è il passato e non il futuro ben venga. Chissà se non ci siano segni di vita. Vedremo». Matteo Salvini ha commentato così la notizia dell'accordo elettorale stretto dal candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Liguria, Giovanni Toti, e la formazione centrista di Area popolare.

Se non torna indietro regala la regione a Renzi

Meloni: «Poli Bortone favorisce la sinistra»

«Spero che Adriana si renda conto che si sta prestando a un'operazione che serve a saldare un conto interno a un altro partito sulla pelle degli alleati», ha dichiarato la presidente di FdI.

Il dilemma di Fi per le candidature alle regionali

Berlusconi: E' guerra con Verdini

Forza Italia ha scelto i suoi candidati presidente nelle Regioni in cui si vota a fine maggio, compresa la Puglia dove viene confermato l'appoggio ad Adriana Poli Bortone e dunque la guerra aperta a Raffaele Fitto. Resta però anche un altro nodo da sciogliere per il leader azzurro, che è poi quello della Toscana, o per meglio dire del rapporto con Denis Verdini.

Centrodestra | Forza Italia

Berlusconi e il caos regionali: chi non si adegua è fuori

Per quanto non ne avesse voglia Silvio Berlusconi nelle ultime ore è stato costretto a prendere in mano il caos Regionali. Gli è ormai ben chiaro che non si può tenere il file aperto all'infinito per questo è stata fissata per oggi una dead line.

M5s denuncia incoerenza Lega

Di Battista: Renzi bugiardo sul fisco e la Lega si riallea con Fi

L'esponente del Movimento 5 Stelle, Alessandro Di Battista, ospite della trasmissione Radio Rai, torna ad attaccare il governo e l'incapacità di questo di portare avanti una politica concreta, fatta invece solo di tweet e spot. Di Battista si scaglia contro Renzi, ma anche contro l'alleanza alle regionalei di Lega e Fi.

Parla Edoardo Rixi, candidato della Lega silurato dopo il patto con Fi

«Con Matteo tutto ok. Ma Giovanni Toti, con la Liguria, non c'entra nulla»

In esclusiva al DiariodelWeb.it, Edoardo Rixi, candidato della Lega Nord in Liguria sacrificato sull'altare dell'accordo con Berlusconi, espone le sue considerazioni sulla candidatura di Giovanni Toti. Che, a suo avviso, faticherà a conquistarsi la fiducia di un territorio che poco conosce. Niente da obiettare, però, a Salvini: perché per vincere, correre da soli sarebbe stato inefficace.

Il leader del Carroccio fa mea culpa

Salvini: «Ho sbagliato. Scusate»

Il leader del Carroccio, Matteo Salvini, ha ammesso pubblicamente di aver sbagliato nei confronti di «Edo» Rixi: l'ex candidato leghista per le elezioni regionali della Liguria è stato silurato in ragione dell'accordo telefonico con Silvio Berlusconi. L'episodio ha scatenato polemiche e malumori.