26 giugno 2019
Aggiornato 21:30
L'ex dissidente dem contro il segretario Pd

Civati: «Perché Renzi si preoccupa così tanto della Liguria?»

«Perchè Renzi si preoccupa così tanto della Liguria? Se noi non contiamo niente e siamo un relitto del passato e se Forza Italia è moribonda, la Paita dovrebbe essere all'80%... O forse non ha trovato il candidato che vince? Ma allora non può dare la colpa agli altri».

ROMA (askanews) - «Perché Renzi si preoccupa così tanto della Liguria? Se noi non contiamo niente e siamo un relitto del passato e se Forza Italia è moribonda, la Paita dovrebbe essere all'80%... O forse non ha trovato il candidato che vince? Ma allora non può dare la colpa agli altri».

Sondaggi preoccupanti per Pd?
Pippo Civati commenta così le parole di Matteo Renzi sulla Liguria: stamattina il segretario Pd ha accusato la «sinistra masochista» che sostiene Pastorino di praticare un «massaggio cardiaco» a Silvio Berlusconi e a Forza Italia, «pur di non far vincere la Paita». Per Civati invece le parole di Renzi vanno viste come il segno di sondaggi preoccupanti per la candidata Pd: «La risposta della Liguria arriverà dalla Liguria...», prevede l'ormai ex esponente Dem.

Invece di dare la colpa agli altri, pensarci prima
Civati è convinto che il problema della Liguria «non è mica solo Civati: inizia con l'addio di Cofferati, e poi con la città di Genova che alle primarie non ha votato per la Paita». E dunque «invece di dare la colpa agli altri, poteva pensarci prima». Civati replica a Renzi anche sull'accusa di voler dare vita ad un movimento personale: "Detto da lui...", ironizza. E poi spiega: "Sul mio sito, che è civati.it, c'è uno spazio per iscriversi alla newsletter. Tutto qua".