16 settembre 2019
Aggiornato 12:30

Meloni: «Poli Bortone favorisce la sinistra»

«Spero che Adriana si renda conto che si sta prestando a un'operazione che serve a saldare un conto interno a un altro partito sulla pelle degli alleati», ha dichiarato la presidente di FdI.

Torino (askanews) - La candidatura di Adriana Poli Bortone in Puglia lanciata da Forza Italia «è a uso e consumo della sinistra». Lo dice Giorgia Meloni, presidente di Fdi, partito a cui appartiene anche la Poli Bortone. «La questione si può risolvere - aggiunge Meloni a margine di un'iniziativa di Fdi rivolta ai comuni capoluogo del Piemonte - non anteponendo le beghe di partito agli interessi complessivi del centrodestra, cercando tutti insieme di sostenere un'unica candidatura che da mesi era in campo sostenuta da tutto il centrodestra , quella di Francesco Schittulli».

Spero vivamente che la Poli Bortone faccia marcia indietro
«Se non si torna indietro, si regala la Regione a Renzi per saldare dei conti all'interno di un partito - prosegue Meloni - Sono vicende di cui non frega niente ai cittadini, a noi, e ancora meno ai pugliesi. Spero fino all'ultimo momento che Adriana voglia recedere da questa scelta che altrimenti tradirebbe una tendenza, che forza Italia ha in alcuni casi, di schierarsi con Renzi».Meloni non ha però risposto esplicitamente alla domanda se ci saranno provvedimenti nei confronti di Poli Bortone: «Io ho mandato una lettera notificandole che tutto l'ufficio di presidenza, di cui lei fa parte, all'unanimità, le ha chiesto di non accettare questa scelta. Vediamo cosa accadrà. Spero che Adriana si renda conto che si sta prestando a una operazione che serve a saldare un conto interno a un altro partito sulla pelle degli alleati».

Su Toti ero perplessa, ma ha le maggiori possibilità di farcela
«La sinistra in Liguria è molto in difficoltà».Lo dice Giorgia Meloni, presidente di Fdi a margine di un'iniziativa del partito per i comuni in Piemonte. Meloni aggiunge di aver superato le perplessità sulla candidatura di Giovanni Toti, consigliere politico di Berlusconi, perchè è il candidato che ha maggiori possibilità di farcela. «C'erano molte perplessità sulla scelta di Toti, sia nel metodo che nel merito - ha detto Meloni -. Ma oggi lui ha le maggiori chance di farcela e quindi abbiamo deciso di superare quelle perplessità».