13 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Falsi miti su vaccini, omeopatia, radicali liberi, cancro

Tutti i falsi miti della scienza

Su Nature tutti i falsi miti della scienza, dall’omeopatia alla diagnosi precoce per combattere il tumore. Non vivi più a lungo con un pieno di antiossidanti.

lotta al cancro

Le alghe uccidono le cellule tumorali

Scienziati hanno progettato delle alghe diatomee che sono in grado di eliminare il 90 per cento delle cellule cancerose lasciando intatte quelle sane

Rinnovabili

Da Milano il pannello fotovoltaico trasparente come un finestra

Fino a ieri era un miraggio, oggi una concreta tecnologia pronta per la sua applicazione industriale su larga scala, sviluppata dall'università Bicocca in collaborazione con il Los Alamos National Laboratory (Usa) e l’azienda UbiQD

Astrofisica

Il Dna della Terra è lo stesso della Luna

Lo studio pubblicato da Nature potrebbe svelare il mistero sulla formazione del nostro satellite. Dall'analisi dei ricercatori americani sugli isotopi del tungsteno emerge infatti che il materiale dei due corpi celesti sarebbe lo stesso

Nanoscienze

Sviluppato il primo diodo termico

La ricerca del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Nano) di Pisa, pubblicata su Nature Nanotechnology, è il primo mattone di potenziali circuiti elettronici alimentati dal calore anziché dall'elettricità.

I macachi aiutano l'uomo nella lotta all'AIDS

Contro il virus dell'Hiv arriva un nuovo farmaco

Una sostanza anti-Aids messa a punto da un'équipe statunitense è risultata essere efficace durante una sperimentazione di mesi effettuata sulle scimmie. Secondo quanto scrive oggi la prestigiosa rivista scientifica Nature, questo risultato apre delle prospettive per l'individuazione di una terapia contro il virus dell'Hiv.

Ricerca pubblicata su Nature Communications

Alla fine delle glaciazioni il livello del mare è risalito di 5,5 mt al secolo

Lo studio, condotto da un team internazionale di ricercatori dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), della Australian National University e della Southampton University, ha analizzato i dati geologici di diverse località del pianeta - tra cui anche Roma - per studiare le variazioni del livello del mare negli ultimi 500mila anni.

Cambiamenti climatici

Il riscladamento globale è responsabile di tutto

Nonostante il riscaldamento in atto è probabile che si verifichino anche ondate di freddo estremo più numerose che in passato. In un altro studio pubblicato su Nature si sostiene che la glaciazione in Antartide è stata causata dalla diminuzione di CO2 atmosferico.

Fisica

Nuovo stato della luce realizzato in laboratorio

Ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Cnr di Firenze hanno realizzato per la prima volta in laboratorio un nuovo stato della luce in cui due impulsi luminosi sono indissolubilmente legati, equivalente ottico del paradosso noto come ‘gatto di Schrödinger’. La ricerca, pubblicata su Nature Photonics, consentirà di capire meglio il confine tra fisica classica e quantisti

Ambiente

Difesa delle coste, il ruolo delle barriere coralline

Un lavoro internazionale, guidato da un team di ricercatori dell'Università di Bologna, ha dimostrato che le barriere coralline sono un efficace ed economico strumento di difesa costiera contro tempeste e inondazioni.

Ricerca

Memorie magnetiche: nuovo meccanismo minimizza i consumi

L’esperimento, illustrato su Nature Communications, coinvolge Cnr, Elettra Sincrotrone Trieste e Politecnico di Milano e apre la strada a una nuova generazione di dispositivi super efficienti, con un consumo energetico che potrebbe ridursi di oltre mille volte rispetto a quello attuale

Cambiamenti climatici

L'eolico non incide sul clima europeo

E' quanto rivela uno studio pubblicato da alcuni ricercatori del Centre national de la recherche scientifique (Cnrs) sulla rivista Nature Communications e dedicato agli effetti meteorologici su grande scala degli impianti eolici

Cambiamenti climatici

Le mucche contribuiscono al gas serra

A sostenerlo è la ricerca di un team scientifico internazionale pubblicata dalla Oregon State University sulla rivista Nature Climate Change. Secondo gli studiosi animali come mucche, capre, pecore e bisonti sono infatti tra i principali produttori di metano

Studio di 80 ricercatori di 24 paesi

Il periodo 1971-2000 il più caldo degli ultimi 14 secoli

E' la conclusione cui giunge un approfondito studio sull'evoluzine del clima del pianeta negli ultimi due millenni, realizzato da una rete internazionale di climatologi e pubblicato sulla rivista Nature Geoscience

Studio dell'Università di Reading

Le turbolenze in volo sono destinate ad aumentare

«L'aeronautica è in parte responsabile dei cambiamenti climatici: ironia della sorte, il clima sta per prendersi la sua rivincita creando un'atmosfera più turbolenta per i voli aerei» ha spiegato uno dei ricercatori, Paul Williams

Studio pubblicato dalla rivista scientifica «Nature»

Il riscaldamento globale provocherà la diminuzione delle piogge

Secondo i ricercatori infatti gli effetti sulle precipitazioni provocati dai gas serra legati alle attività antropiche non sono equivalenti al riscaldamento causato dalla variazione della radiazione solare incidente

Scienza | Fisica

Realizzato il primo interferometro di calore

Ricercatori dell'Istituto nanoscienze del Cnr sperimentano per la prima volta un effetto quantistico predetto quasi 50 anni fa. Lo studio, pubblicato su Nature, potrebbe aprire la strada a una nuova branca della fisica e a dispositivi elettronici alimentati dal calore anziché dall’elettricità

Scienza | Paleontologia

Forse i dinosauri avevano il sangue caldo

I dinosauri, sebbene rettili, avrebbero potuto avere il sangue caldo, contrariamente a quanto ritenuto dai paleontologi: è quanto risulta da uno studio dell'università statunitense di Bekeley pubblicato dalla rivista scientifica «Nature»

Scienza | Archeologia

Arriva dal Sahara il più antico latte africano

Scoperte delle tracce nei frammenti di un vaso del sito neolitico di Takarkori, in Libia. Lo studio dei residui microscopici della sostanza organica conservati nei frammenti di vaso provenienti dallo scavo del villaggio neolitico di Takarkori, datati a partire dal 5200 a.C., ha fornito la prima evidenza diretta dell'uso e trasformazione del latte vaccino

Studio pubblicato sulla rivista Nature Geoscience

Il ghiacciaio Karakorum controcorrente, aumenta invece ridursi

La cosiddetta «anomalia» spiegherebbe gli errori del rapporto IPCC. Un dato di fondamentale importanza visto che riguarda il principale serbatoio idrico di questa popolosa regione

Scienza | Geologia

Possibile prevedere l'eruzione dei «supervulcani»

Ricerca francese: L'accumulo del magma invece provoca altri segni (deformazione della superficie, emissioni di gas) che in teoria potrebbero invece essere rilevati con anni di anticipo rispetto all'evento vulcanico

Polemiche per gli studi sperimentali

Virus letale, il Governo USA chiede censura alle riviste scientifiche

L'invito rivolto per «motivi di sicurezza» a Nature e Science per scongiurare il rischio che gruppi terroristici possano tentare di impossessarsi, se non del virus, delle procedure sperimentali per crearlo e produrre così armi biologiche di distruzione di massa

Scienza | Astronomia

La Terra ha due pianeti simili

Per la prima volta sono stati scoperti due pianeti simili alla Terra: si chiamano Kepler 20f e Kepler 20e, si trovano in un altro sistema solare e prendono il nome dal telescopio Kepler della Nasa che li ha individuati

Ricerca svizzera pubblicata sulla rivista «Nature»

Scoperta la proteina che regola lo sviluppo delle metastasi tumorali

In assenza di periostina le metastasi non possono svilupparsi. Uno stile di vita migliore e più sano potrebbe prevenire quasi la metà di tutti i tumori negli uomini e il 40 per cento nelle donne. Lo rivela uno studio pubblicato sul British Journal of Cancer

Un gruppo di astronomi dell'Università di Berkeley

Scoperti i due buchi neri più grandi mai avvistati

Uno misura come 21 miliardi di Soli e l'altro come 9,7 miliardi. L'avvistamento e la misurazione di questi abissi dell'universo ha permesso di avanzare nuove ipotesi sul loro ruolo nella formazione e nell'evoluzione delle galassie

Lo spiega su Nature un team internazionale di ricercatori, tra cui Alessandro Treves della Sissa di Trieste

Lampi di memoria

Quando cambiano repentinamente alcune caratteristiche dello spazio circostante, nell’ippocampo, che è l’area del cervello determinante per la memoria spaziale, si attiva rapidamente la mappa neuronale corrispondente al nuovo ambiente, se questo è già familiare

Creati da un gruppo di ricercatori del Minnesota

AIDS, gatti fluorescenti contro l'HIV

La fluorescenza servirà a permettere ai ricercatori di osservare l'attività dei nuovi geni quando il virus colpisce alcuni organi