19 novembre 2019
Aggiornato 19:30
Cambiamenti climatici

L'eolico non incide sul clima europeo

E' quanto rivela uno studio pubblicato da alcuni ricercatori del Centre national de la recherche scientifique (Cnrs) sulla rivista Nature Communications e dedicato agli effetti meteorologici su grande scala degli impianti eolici

PARIGI - Le grandi centrali eoliche possono modificare localmente la temperatura e le precipitazioni, ma l'impatto delle mega-installazioni in Europa non incide sul clima globale. E' quanto rivela uno studio pubblicato da alcuni ricercatori del Centre national de la recherche scientifique (Cnrs) sulla rivista Nature Communications e dedicato agli effetti meteorologici su grande scala degli impianti eolici.

EFFETTI LIMITATI - «Nei pressi di queste centrali è stato osservato un aumento significativo delle temperature, in particolare di notte», ha confermato il Cnrs in un comunicato. L'equipe di ricercatori, cappeggiata dall'esperto Robert Vautard, ha comparato delle simulazioni climatiche fino al 2020, con e senza l'effetto degli impianti eolici, basandosi su uno scenario che prevede il raddoppio della produzione dell'energia eolica nei prossimi sei anni, come da obiettivi Ue. Ne è emerso principalmente che «le differenze introdotte dall'eolico appaiono molto limitate in confronto alle variazioni naturali del clima».
In alcune regioni, soprattutto in inverno, gli sbalzi di temperatura possono arrivare a 0,3 gradi centigradi, e i cumuli di precipitazioni stagionali possono calare fino a un massimo che va dal 3 al 5%. Ma queste differenze - hanno sottolineato gli autori - sono «nettamente più limitate» delle differenze di temperature o precipitazioni tra un inverno e l'altro e il loro effetto sicuramente meno forte di quello provocato dai gas a effetto serra responsabili dei cambiamenti climatici.