24 aprile 2024
Aggiornato 17:30
Allevatori sulle barricate

Lactalis, dalla Francia all’Italia esplode la guerra del latte

Se un anno fa i produttori di latte protestavano contro lo Stato, l’Unione europea e i grandi gruppi caseari, oggi il settore è di nuovo in subbuglio. Ma l’obiettivo dei raid contro stabilimenti o supermercati, stavolta, è solo uno. E si chiama Lactalis, il numero uno mondiale nel settore, che nel nostro Paese controlla Parmalat, Galbani e Invernizzi.

Molti i concorrenti interessati

Anheuser-Busch Inbev studia la vendita della birra Peroni

Lo hanno rivelato al Financial Times fonti vicine al dossier specificando che Ab Inbev, che possiede marchi come Stella Artois e Corona, sta pianificando una vendita dei due marchi SabMiller per fugare le obiezioni che il nuovo gruppo deterrebbe una posizione troppo dominante sul mercato continentale della birra.

Industria alimentare

Ferrero in Russia, globale ma locale

La Ferrero Russia è già la quarta azienda del gruppo di Alba. Finora l'investimento nella Federazione per il progetto della fabbrica di Vladimir (a 158 km da Mosca) ha già superato i 250 milioni di euro. Il driver: «integrarsi con il tessuto industriale locale»

Coldiretti: andiamo male anche per le sanzioni

Le famiglie italiane tirano la cinghia

L'alimentare registra un andamento peggiore rispetto alla media dell'industria italiana: quasi una famiglia su tre ha dovuto tagliare. A peggiorare la situazione, le sanzioni imposte alla russia, che hanno fatto crollare del 6,6% le esportazioni del made in Italy. In controtendenza, la spesa alimentare sul web, che ha fatto registrare un vero e proprio boom

Allarme Coldiretti sulla spesa alimentare

La crisi si vede anche a tavola

L'industria alimentare è in affanno. Il fatturato è calato del 2,8% "anche per effetto di una estate flop segnata dal maltempo". E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sull'andamento degli ordinativi e del fatturato industriale ad agosto rispetto allo steso periodo dello scorso anno. Effetto di un'estate flop segnata dal maltempo, ma soprattutto della crisi economica.

Industria alimentare | Nomine

Scordamaglia presidente di Federalimentare

Succederà a Filippo Ferrua Magliani a partire dal 1 gennaio 2015. Scordamaglia, 48 anni, sposato con due figli, dal 2006 è amministratore delegato di Inalca Spa, Gruppo Cremonini, società leader in Europa nelle carni bovine e presente in 40 Paesi, con 4000 dipendenti e 1,6 miliardi di fatturato.

Agroalimentare

Al via la guerra delle banane

Chiquita Brands International, lo storico marchio americano di banane di Charlotte (North Carolina), ha ricevuto un'offerta d'acquisto che mette in discussione il piano di fusione con la rivale irlandese Fyffes. Ad essere spuntati a sorpresa sono due gruppi brasiliani: il produttore di succhi di frutta Cutrale Group e la società d'investimento Safra Group.

Nutrizione

Sbaglia chi mangia pasta senza glutine per dimagrire

Lo precisa il nutrizionista Pietro Antonio Migliaccio che spiega: «non ci sono prove scientifiche che dimostrino l'efficacia dietetica di pasta, pane e biscotti per celiaci. Un etto di pane senza glutine, che viene sostituito con carboidrati e grassi, ha le stesse calorie di uno che lo contiene, ma con una composizione in macronutrienti che, non essendo necessaria, potrebbe alterare le risposte me

Industria dolciaria

Ferrero investe ancora in Turchia

La multinazionale italiana ha acquisito il 100% del Gruppo familiare Oltan, uno dei leader mondiali nella produzione e commercializzazione della nocciola con un fatturato superiore ai 500 milioni di dollari: ha sede a Trabzon in Turchia, ma è attivo in tutte le regioni dove sono presenti le piantagioni di nocciola. Ha 5 stabilimenti di produzione che esportano in tutta l'Unione Europea ed in altri

Industria alimentare

Lindt scommette sui golosi USA

Il colosso svizzero ha annunciato di aver acquistato Russell Stover Candies: in questo modo il gruppo si prepara a diventare il terzo produttore di cioccolato degli Stati Uniti dietro a Hershey e Mars: secondo quanto rivelato dalla società di ricerca Mintel Group, lo scorso anno le due aziende insieme avrebbero avuto una quota di mercato dell'11% in Usa.