22 ottobre 2019
Aggiornato 01:00
Ictus o ansia?

Vada pure a casa è solo ansia, invece era un ictus

Accade all'ospedale di Chivasso, in provincia di Torino. Dimesso per ‘stato ansioso’, dopo avergli dato un po’ di tranquillanti, un uomo di 49 anni era invece vittima di un ictus

Trieste

Sanità: "L 'unione fa la forza" e la Regione lo sa bene!

Di collaborazione e maggiore interazione, per migliorare le prestazioni ai pazienti, si parla e si parlerà in questi giorni all'ottavo congresso della Sirn. Il Friuli-Venezia Giulia sta già lavorando in questo senso con ottimi risultati

Droghe e alcol alterano cervello e cuore

Allarme ictus tra i giovani: dietro c'è l'abuso di alcol e droghe

Sempre più giovani colpiti da ictus cerebrale a causa dell’abuso di alcool, cannabis, cocaina e oppiacei. Da non sottovalutare anche le alterazioni cerebrali legate al loro uso cronico ed eccessivo

Sanità

Ictus, il post evento è troppo trascurato in Italia e in Europa

Presentati al Parlamento europeo i risultati dello studio ‘Burden of Stroke’, in cui si evidenzia come vi siano notevoli disparità tra i singoli Paesi, e anche al loro interno, riguardo l’intero percorso di cura dei pazienti colpiti da ictus cerebrale. Il post ictus è ancora troppo trascurato

Salute

Ictus, è un enzima il «killer» che ostruisce la carotide

I ricercatori dell’università ‘La Sapienza’ di Roma ha fatto un’eccezionale scoperta che potrà dare una svolta alla prevenzione dell’ictus, un evento che colpisce ogni anno molte persone e che può rendere invalidi, quando non far morire

Salute

Ictus cerebrale: dal feto al giovane adulto, fino a 13 casi l’anno ogni 100mila bambini. Fondamentale la diagnosi genetica

L’unita di genetica medica dell’istituto Gaslini di Genova ha messo a punto il progetto “GENIUS – GENetic Innovation to Understand Stroke”, un progetto di diagnosi genetica attraverso un approccio di sequenziamento massivo e in parallelo di oltre 40 geni responsabili di ictus pediatrico e giovanile, sia nella forma ischemica che in quella emorragica

Salute

Un uovo al giorno toglie l’ictus di torno

Una ricerca mostra che mangiare un uovo ogni giorno può ridurre del 12 percento il rischio di ictus. I benefici pare siano da attribuire alle sostanze antiossidanti, alle proteine e alle vitamine in esso contenute

Salute

Può essere un ictus? Ecco come capirlo subito e agire

Il 29 ottobre è la Giornata Mondiale dell’Ictus. Ma come si può capire subito se quello che ci sta accadendo è proprio un ictus? Capirlo è “rapido”, l’acronimo per capire se si è di fronte a un evento cerebrovascolare e agire nel modo migliore per salvare o salvarsi la vita

Salute

Fumo, si rischia un’emorragia cerebrale. Specie le donne

Un recente studio ha rivelato che i fumatori, e in particolare le donne fumatrici, hanno maggiori probabilità di subire un’emorragia subaracnoidea, o sanguinamento all’interno del rivestimento del cervello, rispetto alle persone che non fumano

Salute cardiovascolare

Cinque fatti assolutamente da sapere sull’ictus

Non è necessario essere dei medici o degli esperti di problemi cardiovascolari quando si parla di ictus, basta conoscere 5 fatti fondamentali, o fattori di rischio e segnali di pericolo. Eccoli uno per uno

Ictus, il mese della prevenzione

Ictus cerebrale, prevenirlo si può anche a tavola. Le regole degli esperti

Aprile è il mese della prevenzione dell’ictus cerebrale. A.L.I.Ce. Italia Onlus dedica questo mese alla prevenzione con tutta una serie di importanti iniziative, ricordando che l’ictus si può e si deve prevenire, anche a tavola. Ecco le regole dettata dagli esperti

Una buona notte di sonno e regolare esercizio fisico evita l’ictus

Dormi bene e muoviti un po’ per tenere lontano l’ictus

Ricercatori statunitensi hanno trovato che per ridurre in modo significativo il rischio di ictus basta dormire regolarmente, le giuste ore, e fare un po’ di esercizio fisico