15 dicembre 2019
Aggiornato 14:30
Gli operatori hanno iniziato lo stop all'accesso

Ecco perché Mosca ha chiuso Linkedin

Il Cremlino ha annunciato che rispetterà la decisione dell'autorità delle telecomunicazioni di chiudere Linkedin. Mentre l'Occidente già grida alla censura, ecco il motivo della decisione

Servizi più controllati (dal Governo) ma più potenti

Il Grande Fratello della Merkel: come Berlino ci spierà

Una nuova controversa legge sull'intelligence aumenta i poteri dei servizi tedeschi per l'estero. Che, in nome dell'interesse nazionale, potranno spiare Governi stranieri e giornalisti extraeuropei

Mosca sta lavorando, tra le altre cose, a un nuovo sistema operativo

Russia, la guerra «tecnologica» con cui Putin beffa l'Occidente

Memore del «vizietto» americano di spiare il resto del globo, Mosca sta lavorando all'implementazione di un nuovo sistema operativo. All'interno di un programma che la smarcherà dall'industria tecnologica occidentale

Perché Obama ci ha messo tanto a cambiare la legge antiterrorismo?

Dal Patriot Act al Freedom Act. Bush e Obama, così diversi, così uguali

Da lunedì, il Freedom Act è legge. Rimossi, i punti più controversi della legge antiterrorismo fatta approvare da Bush, dopo gli abusi portati alla luce da Snowden. Ma prima di lunedì, come si è comportato Obama sulla questione? Tanto diversamente dal suo criticatissimo predecessore?

Parla l'ex tecnico della Cia e dell'Nsa che rivelò il loro modo di operare

Edward Snowden è d'accordo: il sistema di controllo dell'Nsa è illegale

Edward Snowden è "entusiasta" della decisione di un tribunale d'appello statunitense, che ieri ha definito illegale il vasto sistema di controllo operato dalla National Security Agency (Nsa). L'agenzia di intelligence statunitense ha segretamente raccolto milioni di metadati di telefonate di cittadini statunitensi.

Alleato socialdemocratico Gabriel all'attacco

La Merkel cade sullo spionaggio

Angela Merkel in difficoltà in merito all'affaire Bnd, lo spionaggio che l'intelligence tedesca avrebbe compiuto su richiesta della Nsa americana. La cancelliera ha sempre negato di aver saputo che la Bnd aveva fornito aiuto ai servizi americani per spiare i partner europei e per effettuare altre operazioni di spionaggio industriale.

Internet

Privacy, 25 mila utenti fanno causa a Facebook

Depositata al tribunale di Vienna una maxi class action avviata da un attivista locale. Le accuse al social network sono quelle di tracciare i dati personali dei propri utenti, pratica proibita dalla legge europea

Dopo gli attacchi messi a segno in Francia

Bild: «Anche Roma nel mirino»

Intelligence USA ha intercettato comunicazioni dell'ISIS. E' quanto scrive oggi il giornale tedesco Bild nella sua edizione domenicale.

Spionaggio & Tecnologia

Decine di paesi usano il tracking dei cellulari

I servizi d'intelligence più potenti, come la statunitense National Security Agency (Nsa) e la britannica Government Communications Headquarters (Gchq), da tempo usano i dati telefonici per seguire gli spostamenti delle persone in tutto il mondo.

Indagine condotta da un gruppo di specialisti e giornalisti tedeschi

Internet colonizzato

«I diritti civili sono finiti, l’Internet è stato occupato dai servizi speciali del mondo»: sotto tale titolo drammatico l’edizione tedesca per gli uomini d’affari Deutsche Wirtschafts Nachrichten ha pubblicato i risultati dell’indagine condotta recentemente da un gruppo di specialisti e di giornalisti tedeschi che si specializzano in problemi relativi alla sicurezza digita

Scandalo Datagate

Edward Snowden è in pericolo

La Russia estenderà il permesso di soggiorno a Edward Snowden, in scadenza il 31 luglio: «la sua vita è ancora in pericolo, per cui il servizio federale per l'immigrazione ha tutte le ragioni per estendere il suo status». Intanto il presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, si è detto pronto ieri sera a sviluppare «un sistema capace di garantire la sicurezza delle informazioni».

Dura presa di posizione di Pechino

L'iPhone è un «pericolo per la sicurezza nazionale» della Cina

Alcune funzioni potrebbero rivelare segreti di stato. A sostenere la tesi è stata China Central Television (Cctv), la rete televisiva controllata da Pechino, che in una sua trasmissione ha criticato duramente l'utilizzo dei dispositivi per la localizzazione parte del sistema operativo di Apple iOS 7, che tracciano e registrano l'ora e il luogo dei movimenti del proprietario.

Scandalo Datagate

«Snowden in Francia», la petizione de «L'Express»

Il settimanale francese L'Express ha deciso di lanciare un manifesto e una petizione con la piattaforma Change.org affinché la Francia accordi asilo politico a Edward Snowden, l'ex consulente della National Security Agency e della CIA.

Lo scandalo Datagate

Snowden: «Sono un patriota»

Edward Snowden ha concesso la sua prima intervista a una televisione americana, andata in onda ieri sera sulla Nbc, dopo aver rivelato i segreti dei programmi di sorveglianza della National Security Agency (Nsa) e la fuga che lo ha portato a Mosca: «Non ho rapporti con la Russia. Ho lavorato come spia per la CIA».

Stati Uniti

Snowden vorrebbe tornare a casa

L'estate scorsa l'uomo che ha portato a galla i programmi segreti della National Security Agency ha arruolato un super avvocato nella speranza di raggiungere un accordo con l'amministrazione Obama che gli eviti almeno 30 anni di carcere.

Relazioni internazionali

Merkel e Obama, nessun accordo sullo spionaggio

I due Paesi non hanno trovato un accordo sui sistemi di spionaggio che sancisse la «pace», dopo la crisi attraversata per i controlli telefonici effettuati sul cancelliere Angela Merkel, scoperti grazie alle rivelazioni sui programma della Nsa (National Security Agency) di Edward Snowden.

Scandalo Datagate

L'Avvocato di Snowden bloccata all'aeroporto di Heathrow

Come riporta il Washington Post Jesselyn Radack sarebbe stata sottoposta a domande pressanti: tuttavia non appena ha detto alle autorità di essere a Londra per incontrare il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, la polizia ha continuato a chiedere chiarimenti soprattutto legati alla vicenda dell'informatico

Scandalo Datagate

Gli americani spiavano anche l'ex Cancelliere Schroeder

Schroeder sarebbe stato intercettato a partire dal 2002 dopo il rifiuto di partecipare al conflitto in Iraq. Fu grande la tensione tra l'ex cancelliere e l'allora presidente degli Stati Uniti George W.Bush, quando Berlino scelse la linea astensionista

Lettera inviata al comitato di Oslo

«Diamo a Snowden il Nobel per la Pace»

Un ex Ministro della Norvegia ha candidato l'ex consulente della Nsa (National Security Agency) americana Edward Snowden, al premio Nobel per la Pace: «Ha rivelato estremo livello sorveglianza tra paesi e sui cittadini»

La replica a The Guardian

Google: «Mai preso parte a Prism»

Secondo quanto quanto riportato dal quotidiano britannico The Guardian La National Security Agency (Nsa) avrebbe versato milioni di dollari nelle casse dei colossi tecnologici americani tra cui Google che avrebbero partecipato al programma di sorveglianza dati Prism

Sicurezza | Lo scandalo Datagate

L'NSA ammette: «Alcuni analisti abusarono della loro posizione»

«Sono stati rilevati rarissimi casi di violazioni volontaria nel corso dell'ultimo decennio» ha dichiarato la stessa agenzia a Bloomberg, contraddicendo così i funzionari dell'amministrazione Obama e quanto affermato da alcuni legislatori che negavano tale possibilità

Internet

Gli 007 USA sorvegliano il 75% del traffico internet

Il Wall Street Journal è tornato sui programmi della National Security Agency, grazie a nuovi dettagli che ne dimostrano un'ampiezza maggiore rispetto a quella ammessa dai funzionari dell'intelligence. Tre quarti delle comunicazioni on-line a stelle e strisce viene monitorato dal governo

Lo scandalo Datagate

«L'NSA spia tutto il web»

L'Agenzia per la sicurezza nazionale americana, dispone di uno strumento, denominato XKeyscore, che permette agli uomini dei servizi segreti americani di accedere alle «cronologie» della navigazione e della ricerca su internet

Il caso Datagate

Snowden è bloccato a Mosca

Non può acquistare un nuovo biglietto aereo perchè gli Stati Uniti hanno revocato il suo passaporto e per questo è bloccato nella zona transiti dell'aeroporto Sheremetyevo di Mosca. Intanto Bruxelles chiede chiaremnti urgenti a Londra

Caso Datagate

Ecuador: «Non sappiamo dove si trovi Snowden»

E' quanto ha dichiarato alla stampa il ministro degli Esteri dell'Ecuador, Ricardo Patino, rispondendo alla domanda su dove si trovi adesso l'ex funzionario della National Security Agency (NSA)

Datagate

Snowden a Mosca verso l'Ecuador

Accompagnato dall'assistente di Julian Assange, l'ex ufficiale della CIA Edward Snowden, in attesa del volo per L'Avana al terminal F dell'aeroporto moscovita «Sheremetyevo», vuole arrivare a Caracas, dopo aver chiesto asilo politico in Ecuador

Dibattito in corsa a Washington

Casa Bianca e NSA divise su privacy e sicurezza informatica

L'Agenzia di sicurezza nazionale vuole maggiori poteri di controllo e ha chiesto che centinaia di aziende permettano ad alcuni programmi del governo federale di monitorare il loro traffico internet. Casa Bianca e ministero della Giustizia si sono però opposti