> <
RSS

La Merkel cade sullo spionaggio

Angela Merkel in difficoltà in merito all'affaire Bnd, lo spionaggio che l'intelligence tedesca avrebbe compiuto su richiesta della Nsa americana. La cancelliera ha sempre negato di aver saputo che la Bnd aveva fornito aiuto ai servizi americani per spiare i partner europei e per effettuare altre operazioni di spionaggio industriale.

Internet colonizzato

«I diritti civili sono finiti, l’Internet è stato occupato dai servizi speciali del mondo»: sotto tale titolo drammatico l’edizione tedesca per gli uomini d’affari Deutsche Wirtschafts Nachrichten ha pubblicato i risultati dell’indagine condotta recentemente da un gruppo di specialisti e di giornalisti tedeschi che si specializzano in problemi relativi alla sicurezza digita

La Cina contro Apple

La China Central Television (Cctv), la rete televisiva controllata da Pechino, in una sua trasmissione ha criticato duramente l'utilizzo dei dispositivi per la localizzazione parte del sistema operativo di iOS 7, che tracciano e registrano l'ora e il luogo dei movimenti del proprietario. A rischio anche «segreti di Stato»

Edward Snowden è in pericolo

La Russia estenderà il permesso di soggiorno a Edward Snowden, in scadenza il 31 luglio: «la sua vita è ancora in pericolo, per cui il servizio federale per l'immigrazione ha tutte le ragioni per estendere il suo status». Intanto il presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, si è detto pronto ieri sera a sviluppare «un sistema capace di garantire la sicurezza delle informazioni».

L'iPhone è un «pericolo per la sicurezza nazionale» della Cina

Alcune funzioni potrebbero rivelare segreti di stato. A sostenere la tesi è stata China Central Television (Cctv), la rete televisiva controllata da Pechino, che in una sua trasmissione ha criticato duramente l'utilizzo dei dispositivi per la localizzazione parte del sistema operativo di Apple iOS 7, che tracciano e registrano l'ora e il luogo dei movimenti del proprietario.

Snowden: «Sono un patriota»

Edward Snowden ha concesso la sua prima intervista a una televisione americana, andata in onda ieri sera sulla Nbc, dopo aver rivelato i segreti dei programmi di sorveglianza della National Security Agency (Nsa) e la fuga che lo ha portato a Mosca: «Non ho rapporti con la Russia. Ho lavorato come spia per la CIA».

Snowden vorrebbe tornare a casa

L'estate scorsa l'uomo che ha portato a galla i programmi segreti della National Security Agency ha arruolato un super avvocato nella speranza di raggiungere un accordo con l'amministrazione Obama che gli eviti almeno 30 anni di carcere.

Merkel e Obama, nessun accordo sullo spionaggio

I due Paesi non hanno trovato un accordo sui sistemi di spionaggio che sancisse la «pace», dopo la crisi attraversata per i controlli telefonici effettuati sul cancelliere Angela Merkel, scoperti grazie alle rivelazioni sui programma della Nsa (National Security Agency) di Edward Snowden.

Google: «Mai preso parte a Prism»

Secondo quanto quanto riportato dal quotidiano britannico The Guardian La National Security Agency (Nsa) avrebbe versato milioni di dollari nelle casse dei colossi tecnologici americani tra cui Google che avrebbero partecipato al programma di sorveglianza dati Prism

«L'NSA spia tutto il web»

L'Agenzia per la sicurezza nazionale americana, dispone di uno strumento, denominato XKeyscore, che permette agli uomini dei servizi segreti americani di accedere alle «cronologie» della navigazione e della ricerca su internet

Snowden è bloccato a Mosca

Non può acquistare un nuovo biglietto aereo perchè gli Stati Uniti hanno revocato il suo passaporto e per questo è bloccato nella zona transiti dell'aeroporto Sheremetyevo di Mosca. Intanto Bruxelles chiede chiaremnti urgenti a Londra

> <