> <
RSS

Golden State batte ancora Oklahoma

I Warriors ora cominciano a mettersi in carreggiata in vista playoff. Secondo posto sempre più saldo per i Boston Celtics che battono i Washington Wizards, diretti avversari nella scalata verso le vette della Conference. Vince Belinelli, Gallinari ancora out.

Westbrook fa volare Oklahoma

Con la quinta tripla doppia di fila (l'ultimo a riuscirci fu Michael Jordan nel 1988-89) regala ai Thunder la quinta vittoria consecutiva, 101-92 su New Orleans. A Detroit passa Orlando. New York vince l'ottava gara delle ultime undici.

Oklahoma vince all'overtime

Venticinque punti di DeRozan servono ai Raptors per superare i Philadelphia 76ers. Serve un overtime ad Oklahoma per superare Utah. Durant segna 31 punti, Westbrook 25 ed i Thunder risalgono da un deficit di 16 punti per conquistare il successo.

Derrick Rose affonda Oklahoma

I 33 di Kevin Durant non bastano invece ai Thunder. David Wade con 25 punti guida Miami contro i Timberwolves 96-94. Charlotte con i 31 di Jefferson non ha difficoltà a superare Dallas con Nowitzki che si ferma a 14 punti. Vincono anche Utah e Memphis con i 27 di Lillard di cui 14 nel terzo quarto.

Sfida stellare: Harden batte Westbrook

Gli Houston Rockets battono in trasferta gli Oklahoma City Thunder 115-112 e James Harden vince il confronto con Russell Westbrook con 41 punti personali (decima volta oltre i quaranta in stagione oltre a 11 rimbalzi e 13 assist) contro i 40 dell'avversario.

Oklahoma pareggia il conto

Protagonisti assoluti della serata sono Russell Westbrook e Kevin Durant, che insieme realizzano oltre due terzi dei punti di Okc: il primo ne mette 40, il secondo 31. Niente da fare per gli Spurs, che si sciolgono dopo un avvio convincente.

Oklahoma riapre la serie

I Thunder fanno leva sulla voglia di Serge Ibaka, tornato in campo dopo un recupero lampo dall'infortunio al polpaccio, che gioca quasi tutta la partita e mette a referto 15 punti. Bene anche Westbrook (26) e Durant (25).

> <