I Comuni si ribellano alle slots, il governo le difende

Le patologie legate alla dipendenza dal gioco d'azzardo sono drammaticamente in aumento nel nostro paese, e ad oggi coinvolgono circa un milione di giocatori. Allo Stato le slots machine fruttano circa 8 miliardi l'anno, e sono soldi ai quali non vorrebbe rinunciare: per questo c'é una proposta di legge che giace bloccata in Parlamento.

Lo strano caso dei corsi anti-ludopatia promossi da società di profitto da gioco d'azzardo

Sembra un controsenso, e, secondo la deputata cinque stelle Maria Marzana, lo è: anzi, si tratterebbe, a suo avviso, di un «macroscopico conflitto di interessi». Si parla di progetti di formazione contro la ludopatia per i più giovani, organizzati proprio da società che, con il gioco d'azzardo, fanno profitti. E intanto, i casi di dipendenza in Italia sono sempre più numerosi

32mila euro al minuto finiscono nelle slot

256mila italiani ludopati, che rischiano di sviluppare dipendenze compulsive. E spesso sono giovani: quasi l'80% ha tra i 15 e i 34 anni. Insomma, una vera e propria emergenza generazionale, che ha spinto la deputata cinque stelle Eleonora Bechis a chiedere al Governo di «adottare tutte le più opportune tutele al fine di proteggere i minori dai rischi legati alla ludopatia»

Anacapri pronta a mettere al bando le sale giochi

Anacapri pronta a lanciare il referendum consultivo sulle slot machine. Il sindaco Franco Cerrotta, infatti, poterà all'attenzione del consiglio comunale l'indizione della consultazione popolare sulla problematica del gioco d'azzardo. L'obiettivo è coinvolgere l'intera cittadinanza del comune alto dell'isola azzurra per mettere la parola fine alla ludopatia e alle slot machine.

La «dipendenza» in Italia e in Europa

Circa 22,5 milioni di europei e 3,5 milioni di italiani hanno fatto uso di cannabis nell’ultimo anno, quasi 4 milioni in Europa e 520mila in Italia i consumatori di cocaina. La sostanza più diffusa resta l’alcol, in aumento gli psicofarmaci e dilaga l’azzardo