7 dicembre 2019
Aggiornato 08:00
Legge di stabilità

Anzaldi: «Servono 50 milioni per il contrasto alla ludopatia»

E' quanto dichiara il deputato del Partito democratico, Michele Anzaldi, annunciando che l'ammissibilità dell'odg sarà decisa domani: «In Italia 32 milioni giocatori, 50% dei disoccupati ne sono dipendenti»

ROMA - «Nell'ambito delle votazioni per la legge di stabilità, ho presentato un ordine del giorno che permette di reperire i 50 milioni stanziati per il contrasto alla ludopatia. Quei soldi attualmente rappresentano la quota di pubblicità 'imposta' ai concessionari dei giochi e potrebbero invece essere assegnati alla cura delle patologie connesse alla dipendenza da gioco d'azzardo». E' quanto dichiara il deputato del Partito democratico, Michele Anzaldi, annunciando che l'ammissibilità dell'odg sarà decisa domani.

IN ITALIA 32 MILIONI DI GIOCATORI - «L'odg impegna il governo - spiega il parlamentare PD - a riesaminare entro 60 giorni tutte le convenzioni siglate con le concessionarie, trasformando l'obbligo di effettuare pubblicità in obbligo di trasferire risorse allo Stato per finanziare programmi di prevenzione e cura delle ludopatie. Questi fondi potrebbero essere utilizzati per colmare, ad esempio, il vuoto dell'importo proprio di 50 milioni che si è creato per il Servizio civile».
«Oggi in Italia si stima che i giocatori d'azzardo - aggiunge Anzaldi - siano circa 32 milioni, pari al 54% della popolazione come riporta il Dipartimento politiche anti droga della Presidenza del Consiglio e secondo un'indagine del Codacons, il 50% dei disoccupati italiani presenta forme più o meno gravi di dipendenza dal gioco. Risultano affetti da ludopatia il 33% dei giocatori di videolottery, il 25% delle casalinghe e il 17% dei pensionati e degli studenti».