17 febbraio 2019
Aggiornato 21:00
Formula 1 | Gran Premio del Giappone

Perfino Rosberg fa i complimenti alla Ferrari: «Sorpresa dell'anno»

Il campione del mondo prepensionato torna nel paddock: «Bello vedere la Rossa così forte, sono anche un po' italiano. Per Vettel è dura, ma tutto è possibile. Hamilton ha un po' di alti e bassi, mentre da Schumacher ho imparato la passione. Io a Maranello? Sarebbe stato un sogno, magari in un'altra vita»

Formula 1 | Gran Premio del Giappone

Psicodramma Mercedes: Hamilton contro i suoi tecnici

Nonostante il vantaggio in campionato, nel team anglo-tedesco si respira aria di incertezza per le prestazioni deludenti messe in campo nelle ultime gare. E nemmeno le novità aerodinamiche introdotte in Malesia sembra aver risolto la situazione: anzi, secondo Lewis l'avrebbero addirittura peggiorata

Formula 1

Kubica, altri due test per guadagnarsi un posto in Williams

Scartato dalla Renault, che gli ha preferito Sainz, il 32enne polacco lontano dai GP da sei anni, da quando fu vittima del terribile incidente nei rally che gli lesionò la mano, è ora in corsa per il team inglese. Dovrà vedersela con la terza guida Paul di Resta, che si confronterà con lui in due giorni di prove

Formula 1 | Gran Premio di Singapore

Paura Mercedes: «Questo weekend la Ferrari è favorita»

Il trionfo di due settimane a Monza è ormai archiviato: nel circuito cittadino asiatico che ospiterà la gara di domenica, stretto e tortuoso, è l'agile SF70H a partire avvantaggiata. «Su questo terreno noi abbiamo avuto vita difficile, e ci aspettiamo una grossa sfida», ammette il team principal Toto Wolff

Formula 1

Ferrari o Mercedes, chi vincerà il Mondiale? La F1 si divide

Da una parte chi scommette sul grande lavoro svolto a Maranello e sulla forza mentale di Sebastian Vettel. Dall'altra chi crede nelle risorse di sviluppo tecnico delle Frecce d'argento. Una cosa è certa: la seconda metà della stagione si gioca sul filo, e i valori in campo cambieranno di GP in GP

Formula 1 | Mercato piloti

Rosberg: «Io in Ferrari? No, ho smesso di correre»

In una lunga intervista al Corriere della Sera, il campione del mondo in carica, ritiratosi fresco di titolo mondiale, ha risposto alle voci di una trattativa in corso con il Cavallino rampante per un suo ritorno al volante: «Per me è un onore, ma sono appagato della carriera che ho avuto»

Formula 1 | Gran Premio d'Austria

Mercedes avverte la Ferrari: «Siamo tornati grandi»

Stando al palmares, sono le Frecce d'argento le favorite al Red Bull Ring, dove hanno vinto tutte le edizioni dal rientro in calendario nel 2014. Il team principal Toto Wolff confida nella svolta positiva avvenuta dopo Montecarlo, e questo weekend porta in pista un nuovo pacchetto aerodinamico

Formula 1

Corgnati: Viva Sebastian Vettel, abbasso i piloti robot

Basta con il falso buonismo che ha caratterizzato finora la rivalità tra il ferrarista e Lewis Hamilton. La nostra passione per lo sport, e per la F1 in particolare, è sempre stata accesa dagli epici scontri tra Senna e Prost o Schumacher e Villeneuve. E questa stagione ce ne sta regalando un altro

La Formula 1 rischia di perdere un altro grande nome

Lewis Hamilton shock: «Sì, potrei ritirarmi a fine anno»

È lo stesso tre volte campione del mondo ad ammetterlo esplicitamente: sta valutando l'opzione di appendere il casco al termine di questa stagione. Forse condizionato dall'esempio di Nico Rosberg, forse terrorizzato dalla prospettiva di perdere il suo secondo Mondiale di fila

Un nome inatteso entra nel mercato piloti della Rossa

Il campione che non ti aspetti per il futuro della Ferrari: Nico Rosberg

L'indiscrezione giunge nientemeno che dal team principal della Mercedes: Toto Wolff. E se il campione del mondo in carica decidesse di imitare il suo ex compagno di squadra Michael Schumacher tornando indietro dal ritiro, ma stavolta per seguire il percorso inverso, da Stoccarda a Maranello?

Una decisione che ha lasciato l'amaro in bocca ai tifosi

La Mercedes cancella Michael Schumacher dalla sua monoposto

Sull'ultima macchina della casa di Stoccarda è scomparsa la scritta a sostegno del campione tedesco vittima del terribile incidente sugli sci. Come mai? «Stiamo preparando nuove iniziative», spiega il portavoce delle Frecce d'argento.