26 giugno 2019
Aggiornato 08:00
Formula 1

Massa si ritira... di nuovo. E stavolta per davvero

Dopo quindici stagioni e 267 Gran Premi, il 36enne brasiliano ex ferrarista appende il casco al chiodo. Lo fece anche un anno fa, salvo poi accettare la richiamata della Williams

Felipe Massa
Felipe Massa ( Red Bull )

ROMA – A questa stessa scena assistemmo già esattamente un anno fa: l'annuncio del ritiro dalla Formula 1 di Felipe Massa, con tanto di commovente festa di addio nel suo Gran Premio del Brasile. Poi arrivò l'inverno, e con esso un colpo di scena totalmente inaspettato: il prepensionamento del neo-campione del mondo Nico Rosberg. Una decisione che cambiò improvvisamente le carte in tavola, innescando un effetto domino tale da far cambiare anche i piani dell'ex ferrarista. Per riempire il sedile rimasto vuoto alla Mercedes, infatti, venne ingaggiato Valtteri Bottas, che a sua volta lasciò libero un volante alla Williams. A fianco del debuttante assoluto Lance Stroll, comprensibilmente, il team inglese voleva un pilota di esperienza, e dunque all'ultimo momento fu costretto a richiamare il 36enne brasiliano. Che fu ben contento di accettare, e di rimandare la conclusione della sua carriera.

Addio bis
Oggi, Massa ripete il copione, comunicando che a fine campionato appenderà il casco al chiodo, stavolta (forse) per davvero. Dopo quindici stagioni e 267 Gran Premi (al momento), con alle spalle 11 vittorie, 41 podi, 16 pole position e un titolo di vicecampione del mondo, in realtà, il paulista si considerava ancora pienamente in lizza per l'ennesimo rinnovo con la scuderia fondata da Sir Frank anche nel 2018, ma le sue quotazioni sembravano scese negli ultimi giorni. Tanto da spingerlo ad anticipare i vertici della squadra e a prendere autonomamente la decisione che ormai sembrava inevitabile. «Come tutti sanno, dopo aver annunciato il mio ritiro dalla F1 dodici mesi fa, accettai di tornare in questa stagione, per aiutare la Williams che mi chiamò – ha spiegato Massa – Ora sto concludendo la mia quarta stupenda stagione con questo team, ma la mia carriera nel Mondiale si concluderà definitivamente quest'anno. Porto con me tanti grandi ricordi mentre mi preparo alle ultime due gare in Brasile e ad Abu Dhabi, e anche se saranno emozionanti, vorrei chiudere in bellezza, preparandomi ad un nuovo capitolo della carriera». A giocarsi il posto a Grove restano dunque gli altri candidati: l'aspirante rientrante Robert Kubica e la terza guida Paul di Resta, insieme agli outsider Pascal Wehrlein e Daniil Kvyat. E Felipe? Lui cercherà altri lidi, probabilmente in Formula E. Ma non prima di essersi goduto l'abbraccio del suo pubblico, tra una settimana, sulla pista di casa a San Paolo. Ancora una volta.