4 giugno 2020
Aggiornato 07:30
Corte d'assise d'appello di Taranto

Processo Scazzi, nominati periti per i file su celle telefoniche

La nuova perizia tecnica dovrà stabilire se i Carabinieri del Ros hanno analizzato ed interpretato correttamente, nelle loro valutazioni scientifiche ed investigative, i dati tecnici forniti dal loro sistema di rilevamento delle celle telefoniche.

Giudice corte d'Appello si riserva su richiesta legale Sabrina

Delitto Scazzi, battaglia in aula sulla perizia dei ROS

L'avvocato Nicola Marseglia, difensore di Sabrina Misseri, alla luce di una consulenza di parte chiede di escludere dagli atti del processo d'appello per l'omicidio di Sarah Scazzi, le relazioni del Ros dei Carabinieri sulle celle telefoniche agganciate dai cellulari delle imputate nel giorno del delitto.

Taranto | Processo d'appello

Delitto Scazzi, parla zia Cosima

Si tratta di dichiarazioni spontanee che per la prima volta Cosima Serrano rende davanti ai giudici, mentre per tutto il processo di primo grado ha mantenuto il silenzio avvalendosi della facoltà di non rispondere.

Delitto di Avetrana | Processo d'Appello

«Anche Gesù fu condannato da innocente»

Un'ora e 12 minuti per confutare testimonianze, minare il movente del delitto, gridare la propria innocenza. Cosima Serrano, condannata con la figlia Sabrina all'ergastolo per l'omicidio della nipote Sarah Scazzi, per la prima volta parla davanti ai magistrati nel corso di dichiarazioni spontanee.

Giustizia

L'Ilva dovrà risarcire i residenti del quartiere Tamburi

La storica sentenza è stata emessa dal tribunale tarantino che, in sede di giudizio, per la prima volta, ha riconosciuto il danno conseguente alla ridotta possibilità di godimento dell'immobile a causa dell'inquinamento industriale

Giustizia | Delitto di Avetrana

Valentina Misseri: «Mia madre e Sabrina non sono colpevoli»

Lo ha detto Valentina Misseri, la sorella di Sabrina condannata all'ergastolo per l'omicidio di Sarah Scazzi, in un'intervista esclusiva oggi a Mattino Cinque: «Quando mio padre ha confessato io, da figlia, gli ho creduto»

Giustizia | Delitto di Avetrana

«I Misseri dicano la verità»

L'avvocato dei familiari di Sarah Scazzi, Nicodemo Gentile, ha chiesto alla Corte d'Assise pene giuste, non esemplari, così come chieste dalla pubblica accusa. «Chiediamo una giustizia fredda, senza sentimenti, proporzionata al reato commesso ed ai comportamenti dopo il delitto», parlando di modalità mafiose usate nell'azione di soppressione del corpo

Il delitto di Avetrana

«Sarah uccisa da chi diceva di volerle bene»

pubblici ministeri Mariano Buccoliero e Pietro Argentino hanno chiesto alla Corte d'Assise di condannare all'ergastolo (con sei mesi di isolamento diurno ed interdizione perpetua dai pubblici uffici) Cosima Serrano e Sabrina Misseri, madre e figlia accusate dell'omicidio (aggravato da motivi abbietti, minore età della vittima e legame di parentela) e del sequestro di Sarah Scazzi

Giustizia | Inchiesta Ilva

Londra, nuova udienza sull'estradizione di Fabio Riva

Il 22 gennaio il videpresidente del gruppo Riva Fire si è volontariamente presentato alle autorità, negando il proprio consenso all'estradizione e ottenendo un regime di libertà condizionata

Tribunale di Taranto

Sarah Scazzi, oggi le richieste di condanna

Secondo il pm l'omicidio è maturato per un mix esplosivo di sentimenti: la gelosia di Sabrina nei confronti di Sarah per l'amico comune Ivano ma anche senso di tradimento per la sua «creatura», Sarah, che le si era rivoltata contro, non più cucciolo da proteggere, ma rivale alla pari

L'inchiesta di Taranto

Ilva, autorizzata la vendita dell'acciaio sequestrato

Il Gip di Taranto Patrizia Todisco ha firmato una ordinanza con cui ha autorizzato la vendita dell'acciaio sequestrato all'Ilva, del valore dai custodi giudiziari di circa 800 milioni di euro. Secondo l'Ilva il valore è di un miliardo di Euro

La decisione del Gip di Taranto

Ilva, rigettata la richiesta di dissequestro dell'acciaio

Sotto chiave il 26 novembre scorso, finirono 1,7 milioni di tonnellate di acciaio realizzato, secondo la procura, quando gli impianti dell'area a caldo dello stabilimento erano sotto sequestro senza facoltà d'uso, quindi provento di reato. Secondo l'azienda il valore dell'acciaio è di un miliardo di euro

L'inchiesta ILVA

Fabio Riva arrestato a Londra

Nei suoi confronti lo scorso 26 novembre il gip Patrizia Todisco aveva emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione a delinquere e concorso in disastro ambientale ed avvelenamento di sostanze alimentari

Siderurgia | Inchiesta Ilva

L'Ilva rinuncia al Tribunale del Riesame sul dissequestro del prodotto

Così l'azienda evita la possibilità di ricorso alla Consulta da parte della Procura tarantina. La mossa a sorpresa è motivata dal fatto che il governo, col recente decreto legge, ha di fatto annullato i sequestri del siderurgico riconsegnando gli impianti e la produzione nelle mani dei proprietari, la famiglia Riva

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva, nuovi arresti. La Procura sequestra produzione degli ultimi 4 mesi

Sette le ordinanze di custodia cautelare, tre in carcere e quattro ai domiciliari, nei riguardi di dirigenti Ilva ma anche dirigenti pubblici accusati di associazione per delinquere, concussione e concorso in disastro ambientale firmate da due gip diversi, Vilma Gilli e Patrizia Todisco

La decisione del Tribunale di Taranto

Ilva, fissata udienza nuovo incidente d'esecuzione

Per l'incidente di esecuzione richiesto dai legali dell'Ilva contro la bocciatura, da parte del Gip Todisco, del piano di risanamento aziendale da 400 milioni di euro presentato dal presidente Bruno Ferrante a fine settembre. Passera: «Non sempre capisco attitudine di parte della Magistratura»

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva: Il Procuratore di Tarano, ora l'azienda dia il via alle operazioni

Dobbiamo cominciare le operazioni per interrompere l'inquinamento dello stabilimento siderurgico e fermare la produzione, cercando di non pregiudicare una ripresa futura degli impianti. Il Sindaco di Taranto d'accordo con la Procura: «Servono risposte dovute». Leone (PdL): «Rischio requiem, Governo intervenga su spegnimento»

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva, per il Riesame la dirigenza sapeva di inquinare

Per i giudici del Riesame non ci sono dubbi sulle responsabilità dell'inquinamento ambientale dell'area dello stabilimento dell'Ilva di Taranto, determinato nel corso degli anni. Clini: «Lavoriamo nella stessa direzione dei giudici». L'azienda intanto valuta il ricorso in Cassazione

La Sentenza del Tribunale del Riesame

Ilva, reiterata volontà inquinante di proprietà e dirigenti

Per i giudici del Riesame non ci sono dubbi sulle responsabilità dell'inquinamento ambientale dell'area dello stabilimento dell'Ilva di Taranto, determinato nel corso degli anni

La decisione del Tribunale del Riesame

Ilva, sequestro senza facoltà d'uso

Confermato il sequestro del gip senza facoltà d'uso, lasciando ai custodi giudiziari la scelta di spegnere o meno gli impianti con l'obiettivo di raggiungere più celermente possibile il risanamento ambientale

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva: Il Gip ha usurpato i poteri di altri Giudici

Tre ricorsi, due per chiedere l'annullamento delle due ordinanze emesse dal gip Patrizia Todisco il dieci e l'undici agosto ed uno per chiedere un incidente di esecuzione, cioè valutare se il gip era competente dal punto di vista funzionale ad emettere le ordinanze

La decisione del Tribunale di Taranto

Ilva, il Gip ferma la produzione. E' polemica

L'azienda deve adottare in breve tempo «tutte le misure tecniche necessarie a scongiurare il protarsi delle situazioni di pericolo e ad eliminare le stesse, situazioni in ragione delle quali il sequestro preventivo è stato disposto e confermato». L'azienda impugna il provvedimento del gip di Taranto. Confindustria: Garantire continuità produttiva impianti

Udienza choc

Omicidio Scazzi, in aula la foto del cadavere della 15enne

In aula sono state proiettate su uno schermo le foto del ritrovamento del cadavere in fondo al pozzo di contrada Mosca, dove Sarah fu abbandonata e sepolta. La mamma di Sarah ha lasciato l'udienza dopo la prima proiezione

Il delitto di Avetrana

Sarah Scazzi, a Taranto depone il fratello Claudio

«Ivano sapeva di essere molto ambito ma faceva il finto tonto. Una sera chiesi a Sarah se Ivano le piacesse, ma lei rispose di no. Anche se subito dopo fece una risata e cambiò discorso». Concetta Serrano: «Mia figlia era allegra e solare»

Il delitto di Avetrana

In aula Ivano Russo: Con Sarah un buon rapporto

E' in corso a Taranto la terza udienza del processo per il delitto di Sarah Scazzi. Il testimone sta ricostruendo i suoi legami con Sabrina Misseri. Il Papà Giacomo ripercorre le ultime ore della figlia

Il delitto di Avetrana

Sarah Scazzi, la Corte dice no alla riesumazione del cadavere

In aula accanto ai Difensori Cosima Serrano e Sabrina Misseri. Le due donne sono accusate dell'omicidio della quindicenne, ma anche di sequestro di persona, soppressione di cadavere e del furto del cellulare della vittima

Il delitto di Avetrana

Sarah Scazzi, è in corso la seconda udienza del processo

Sabrina e Cosima in aula accanto ai rispettivi Difensori. In aula non ci sono Concetta, Giacomo e Claudio Scazzi, madre, padre e fratello di Sarah. E' presente invece Michele Misseri, accusato di soppressione di cadavere, che siede accanto al suo difensore, l'avv. Armando Amendolito

La decisione del Tribunale di Taranto

Processo Scazzi, niente immagini di Sabrina e Cosima

La Corte d'assise decide di escludere dall'aula anche i fotografi. «La presenza costante delle telecamere in aula - ha detto l'avvocato Nicola Marseglia, difensore della Misseri, sollevando l'eccezione - nuoce al dibattimento»

Il delitto di Avetrana | Al via il processo

Sarah Scazzi, in aula le tante verità dei Misseri

Oltre 200 le persone nella lista dei testimoni per il processo di primo grado per l'omicidio di Sarah Scazzi nell'aula della corte di Appello di Taranto. La 15enne di Avetrana uccisa il 26 agosto scorso nel nulla fino a che il suo corpo non è stato ritrovato dopo 40 giorni

Il delitto di Avetrana

Sarah Scazzi, la famiglia della 15enne «chiede giustizia»

L'Avvocato Biscotti: Il Processo restituirà il giusto ruolo alla vittima. Ci saranno degli imputati che dovranno difendersi da un'accusa, che ha superato il vaglio dell'udienza preliminare e saranno definiti ruoli e responsabilità

Il delitto di Avetrana

Sarah Scazzi, Il 10 gennaio inizia il processo: in 9 alla sbarra

Davanti alla Corte d'Assise di Taranto sfileranno più di 200 testimoni. Di omicidio volontario, sequestro di persona, soppressione di cadavere e furto del telefonino di Sarah, sono accusate Cosima Serrano e Sabrina Misseri

Il delitto di Avetrana

«Sarah Scazzi è stata uccisa da due persone»

Ne è convinto il PM Buccoliero. Oggi l'udienza del riesame a porte chiuse sull'ordinanza di custodia cautelare del 26 maggio scorso nei confronti di Cosima Serrano e Sabrina Misseri

Le decisioni del Gup del Tribunale di Taranto

Sarah Scazzi, rinvio a giudizio per Cosima e Sabrina

Il gup del tribunale di Taranto Pompeo Carriere ha rinviato a giudizio nove dei dieci imputati per il delitto di Sarah Scazzi. Assolti tre Avvocati, prima udienza il 10 gennaio 2011. UCPI: Legale Misseri assolto, il nostro sciopero era giusto

Cronaca | Delitto di Avetrana

Sara Scazzi, oggi la decisione del gup sui rinvii a giudizio

10 su 13 imputati hanno chiesto il giudizio con il rito ordinario. Sabrina Misseri e Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia materna della vittima quindicenne uccisa ad Avetrana il 26 agosto del 2010, sono le principali imputate nell'inchiesta