Quel «pasticciaccio» italiano sul riconoscimento della Palestina...

Il giorno cruciale è arrivato: l'aula di Montecitorio si è finalmente espressa sul riconoscimento dello Stato di Palestina. Al DiariodelWeb.it, Arturo Scotto spiega quanto accaduto in aula: incredibilmente, sono passate due mozioni praticamente opposte, una a favore del riconoscimento, l'altra che lo rimanda a data da destinarsi a negoziati avviati. Eppure, per Scotto rimane una «giornata storica»

Cambio ai vertici della Difesa

Cambio di guardia ai vertici dello Stato Maggiore della Difesa e dell'Esercito. Il generale Claudio Graziano lascia il ruolo di Capo dello Sme per quello di capo di Stato Maggiore della Difesa. Alpino, capo della missione multinazionale UNIFIL in Libano, è un militare particolarmente esperto della questione mediorientale.

«Anche Gesù fu condannato da innocente»

Un'ora e 12 minuti per confutare testimonianze, minare il movente del delitto, gridare la propria innocenza. Cosima Serrano, condannata con la figlia Sabrina all'ergastolo per l'omicidio della nipote Sarah Scazzi, per la prima volta parla davanti ai magistrati nel corso di dichiarazioni spontanee.

Renzi e Bersani alla resa dei conti

Lontani, i tempi del «metodo Mattarella». Il «metodo Renzi», a Bersani e entourage, proprio non piace. Una strategia perpetrata a colpi di decreti legge e che, ad avviso dell'ex segretario, riduce organismi dirigenti del partito a semplici «figuranti». E dopo lo scontro sul Jobs Act e sul decreto Rai, è ora la volta della riunione dei gruppi parlamentari, a cui Bersani ha deciso di non andare.

Gli italiani danno la fiducia a Mattarella

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sbaraglia la concorrenza: complice lo stile sobrio, con tanto di viaggi in treno e tram, la fiducia in Sergio Mattarella - si legge nel comunicato diffuso dalla trasmissione di Raitre - raggiunge il 71%. Cresce di due punti la fiducia al premier, Matteo Renzi, oggi al 42%. Per i partiti, in salita Pd e Lega Nord, in discesa Forza Italia e M5s.