16 dicembre 2019
Aggiornato 03:30
Omicidio Sarah Scazzi

I PM di Taranto chiedono l'ergastolo per Cosima e Sabrina

Nove anni per Michele Misseri, accusato di avere nascosto il corpo della ragazzina di Avetrana

TARANTO - I pubblici ministeri Mariano Buccoliero e Pietro Argentino hanno chiesto alla Corte d'Assise di condannare all'ergastolo (con sei mesi di isolamento diurno ed interdizione perpetua dai pubblici uffici) Cosima Serrano e Sabrina Misseri, madre e figlia accusate dell'omicidio (aggravato da motivi abbietti, minore età della vittima e legame di parentela) e del sequestro di Sarah Scazzi, la quindicenne strangolata ad Avetrana il 26 agosto del 2010. Sabrina risponde anche di calunnia nei confronti di Maria Pantir, la badante di casa Scazzi. Nove anni di reclusione è la condanna richiesta per Michele Misseri, zio della vittima, accusato di soppressione di cadavere e furto.