24 giugno 2017
Aggiornato 12:30
> <
RSS

Grillo: «La vecchia politica torna alla carica»

Il leader del MoVimento 5 Stelle sul blog prende le distanze da Viola Tesi: «All'improvviso spunta fuori dal nulla, con una petizione pro fiducia (pro Pd) in rete, guarda caso su un sito che nulla ha a che fare con il M5S, raccogliendo magicamente decine di migliaia di firme, non è esattamente espressione della base del Movimento»

Krugman: «Punito Monti, proconsole della Germania»

«I politici poco raccomandabili sono in aumento in tutta l'Europa meridionale. E la ragione per cui questo accade è che i funzionari europei non ammettono che le politiche che sono state imposte ai debitori sono un fallimento disastroso. Se questo non cambia, le elezioni italiane saranno solo un assaggio della pericolosa radicalizzazione che verrà»

PD risveglio brusco, ora si discute su larghe intese

La vittoria alla Camera al foto-finish evita una debacle che sarebbe stata clamorosa, ma diversi, per ora sottovoce, mettono sotto accusa la strategia seguita. Soprattutto, adesso diventa complicato escludere con nettezza quella grande coalizione che Bersani non vuole nemmeno sentire nominare, come ricordava oggi Matteo Orfini, membro della segreteria

Campania: Pdl ancora primo partito, male Ingroia

Il partito di Silvio Berlusconi, infatti, si conferma prima formazione politica nella regione, nonostante il «terremoto» dei mesi scorsi che ha visto la mancata candidatura in Parlamento dell'ex coordinatore campano del Popolo della Libertà ed ex sottosegretario all'Economia, Nicola Cosentino. PD secondo, Grillo terzo e coalizione Monti quarta

> <