6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00

PD: «Noi primi alla Camera, sorpassato M5S con voto estero»

«Grazie a elettori oltre confine, segnale politico importante»

ROMA - Alla luce del risultato del voto all'estero il Pd supera il Movimento 5 Stelle e diventa il primo partito per voti espressi anche alla Camera. Lo ha sottolineato lo stesso Pd, ringraziando pubblicamente gli elettori all'estero.

«Ringraziamo - ha scritto il Pd in una nota - i cittadini italiani all'estero che con il loro voto hanno fatto del Partito Democratico il primo partito italiano. Nel difficile momento che il nostro Paese sta attraversando sul piano interno e internazionale, un elettore all'estero su tre ha visto nel Pd il soggetto al quale affidare la responsabilità di guidare l'Italia verso un cammino di cambiamento e di ripresa. Questa scelta, peraltro, ha consentito al Pd di aumentare di un parlamentare la sua rappresentanza di eletti all'estero. Oggi, dei diciotto parlamentari assegnati alla circoscrizione estero, nove sono espressione del Partito Democratico. I voti che il Pd ha ottenuto dagli italiani all'estero, sommati a quelli conseguiti in Italia, consentono ai democratici di superare il Movimento 5 Stelle e di essere il primo partito italiano anche alla Camera».

«Gli italiani all'estero - è scritto ancora nella nota del partito di Bersani - sono per la nostra Costituzione cittadini a tutti gli effetti che, come tali, debbono essere considerati in tutti i passaggi della nostra vita nazionale, elettorali e non. Il voto è una delle maggiori espressioni dei diritti del cittadino. In nessun caso è lecito ignorarne il peso e il significato politico».