12 aprile 2021
Aggiornato 21:00
Elezioni 2013

Attiviste Femen contestano Berlusconi al seggio

Le ragazze, dimenandosi e scalciando, sono state portate fuori con grande fatica dalla polizia non riuscendo ad avvicinare il Cavaliere. Nervosismo tra le persone in fila bloccate per il voto del leader del PDL

MILANO - Tre attiviste di Femen, probabilmente non italiane, si sono denudate nell'atrio della scuola Dante Alighieri di Milano in segno di contestazione contro Silvio Berlusconi che stava entrando al seggio per votare. Le ragazze, dimenandosi e scalciando, sono state portate fuori con grande fatica dalla polizia non riuscendo ad avvicinare il Cavaliere.

NERVOSISMO TRA LA GENTE IN FILA - Momenti di tensione anche tra la gente in fila per votare bloccata all'esterno per permettere l'accesso all'ex premier e alle decine di giornalisti e cineoperatori italiani e stranieri, sistemati oltre una transenna in un seggio molto piccolo, di riprenderlo. «Siamo qui da due ore e non riusciamo a votare», è una delle frasi ascoltate dalle persone in fila al seggio tra cui serpeggia un certo nervosismo.