È Vilhena il primo colpo del Milan 2016/17

Mentre i vertici Fininvest trattano con la cordata cinese per la cessione del pacchetto di maggioranza del Milan, l’attuale ad è già al lavoro per potenziare la squadra. È in quest’ottica che va vista l’operazione Vilhena, centrocampista classe ’95 del Feyenoord, preso a parametro 0 grazie all’intermediazione di Mino Raiola.

Anche i ricchi piangono: in Europa crollano le big

Manchester United e Liverpool sconfitte in Inghilterra, Borussia Dortmund in Germania; ma stentano anche Bayern Monaco, Paris Saint Germain, Atletico Madrid e Manchester City. Reggono solo Barcellona e Chelsea, rispettivamente prime in Liga e in Premier. Mourinho però deve difendersi dalle accuse di Pellegrini: «Allena una piccola squadra capace solo di difendersi».

Povero calcio italiano!

I conti alla fine del mercato sono impietosi: rispetto alla Premier League, in serie A si è investito meno di un terzo. Più che in Italia, si è speso anche in Liga, dove però spetta alle 3 big quasi l’83% degli investimenti. Per tornare ad essere competitivi la parola chiave “programmazione”, ma non tutti i club italiani sembrano averlo capito.

Van Gaal «stecca» alla prima

Ki Sung-Yueng e Sigurdsson affondano il Manchester United nella prima di campionato a Old Trafford. Vittoria amara per il Paris Saint Germain che supera il Bastia 2-0 nella seconda giornata del campionato francese ma è costretto a rinunciare a Zlatan Ibrahimovic per infortunio.

Van Gaal incorona Rooney

Sarà Wayne Rooney il nuovo capitano dei Red Devils. È questa la scelta del manager Louis van Gaal che si è detto: «impressionato dalla sua professionalità». L’attaccante ringrazia ed assicura: «Ricoprirò il ruolo con orgoglio».

Cuadrado-Fiorentina, il mistero si infittisce

Il talento colombiano, tornato dalle vacanze post-mondiale, aspettava un incontro decisivo con Andrea Della Valle, per decidere il proprio futuro con la società, ma l’appuntamento è stato rimandato. Intanto Montella prepara la squadra al doppio confronto con le spagnole Malaga e Betis Siviglia, in programma domenica e lunedì.

Tutti contro Van Gaal

Dal capitano dell’Italia mondiale nel 2006, dura reprimenda nei confronti del tecnico olandese («ha mancato di rispetto a Cillesen»), ma anche il portiere titolare Cillesen si lamenta: «Non mi aspettavo il cambio e non l’ho gradito».

Olanda-Messico 2-1

Emozioni fino all’ultimo secondo tra Olanda e Messico. Alla fine la spuntano gli Orange con 5 minuti finali da shock anafilattico per i poveri messicani e due reti degli ex-milanesi Sneijder e Huntelaar. Ochoa si conferma ancora una volta il migliore in campo e, con un’altra prestazione monstre, ribadisce al mondo di essere senza contratto. Se qualcuno fosse interessato…

Spagna-Olanda 1-5

La rivincita della finale mondiale del 2010 si conclude con una clamorosa disfatta dei campioni del mondo. Van Persie e Robben fanno letteralmente ammattire i malcapitati difensori spagnoli ed alla fine il risultato è perfino stretto per Van Gaal e i suoi ragazzi.