13 luglio 2020
Aggiornato 16:00
brasile 2014

Fenomeno Van Gaal: «Ho insegnato io a Romero a parare i rigori»

Il ct olandese, arrivato ad un passo dal titolo mondiale ed ancora sotto l’effetto devastante di un’eliminazione ai calci di rigore, trova il modo per autocelebrarsi anche stavolta. E intanto lancia una proposta: «Aboliamo la finale per il terzo posto».

RIO DE JANEIRO -  «Ho insegnato io a Romero come si parano i rigori. Per questo è un'eliminazione che fa ancora più male». Il tecnico dell'Olanda Louis Van Gaal non si smentisce mai, mastica amaro dopo l'eliminazione dei suoi in semifinale, battuti ai tiri dal dischetto dall'Argentina, ma anche in un momento così infausto trova il modo per assegnarsi un po’ di meriti sparsi qua e là.

Ieri Romero dopo la partita è andato nello spogliatoio avversario a salutare Van Gaal, verso il quale ha sempre sentimenti di rispetto e gratitudine. Fu infatti l'olandese a volerlo in Europa nel 2007, quando Van Gaal allenava l'Az di Alkmaar e fece prendere l'allora ventenne Romero dal Racing argentino.

ABOLIAMO LA FINALE PER IL TERZO POSTO - Ora però c'è la finale per il terzo e quarto posto, sabato a Brasilia e Louis Van Gaal non ne riconosce il valore: «Io mi chiedo a cosa serva - dice il ct orange - è una partita inutile e secondo me andrebbe abolita».