18 febbraio 2019
Aggiornato 09:00
Calcio | Europa League

Baby Cutrone riporta il Milan in Europa

Gara senza troppi patemi d’animo per la squadra rossonera, alleggerita dal 6-0 dell’andata. Ci pensa comunque il baby bomber rossonero a chiudere i giochi già in apertura, trasformando in rete un prezioso suggerimento dell’altro ’98 Locatelli. Esordio positivo per Zanellato e per il ’99 Gabbia.

Calcio | Europa League

Milan, quante sorprese nell’undici che affronterà lo Shkendija

Grandi novità di formazione per il Milan che Montella schiererà a Skopje. Innanzitutto il ritorno in pianta stabile di Romagnoli dopo il fastidioso infortunio al ginocchio; poi un centrocampo baby formato da Zanellato, Josè Mauri e Locatelli; e per finire la coppia di attaccanti Andrè Silva-Cutrone.

Sono attesi a Trieste il prossimo 12 luglio

Balcani: al Vertice di Trieste, in arrivo Capi di Stato e Governo di 13 Paesi

Il vertice ruoterà intorno a 4 appuntamenti fondamentali, con l'incontro fra Capi di Stato o di governo nel palazzo della Prefettura; il summit dei Ministri dello Sviluppo economico (presente Carlo Calenda); il vertice dei Ministri degli Esteri (con Angelino Alfano) e quello dei ministri dei Trasporti, con il Commissario europeo ai Trasporti Violeta Bulc

Ricordate il curriculum del magnate ungherese?

Gentiloni e Soros, l'incontro dello «scandalo»

Che cosa è venuto a fare George Soros a Palazzo Chigi? Se lo sono chiesti in molti, dopo che la stampa ha riportato la notizia del bizzarro incontro tra il premier italiano e il magnate ungherese

Continuano sgomberi a Calais

Migranti, i 2 fronti più caldi d'Europa

Dopo gli scontri di ieri sera la notte è trascorsa tranquilla alla «giungla» di Calais, la più grande bidonville di Francia, occupata dai migranti, dove oggi riprendono i lavori di demolizione di una parte della baracche. Ma anche tra Grecia e Macedonia la situazione è ai limiti della tensione

Dopo le ultime decisioni di Belgio, Austria, Ungheria e Slovenia

Migranti, l'Europa del «fai-da-te» si fa beffe dell'Italia e della Grecia

Le ultime decisioni prese unilateralmente da Belgio, Austria, Ungheria e Slovenia, con la chiusura delle frontiere e l'annuncio di un referendum sulle quote, rimettono Italia e Grecia nell'occhio del ciclone. E dimostrano come l'Ue abbia ormai imboccato una strada senza via d'uscita

Atene protesta dopo stop Skopje a passaggio rifugiati afgani

I migranti scatenano la guerra tra Grecia e Macedonia

La Grecia ha annunciato di aver intrapreso azioni diplomatiche per risolvere il problema di migliaia di migranti bloccati alla frontiera della Macedonia dopo che Skopje ha deciso venerdì di non lasciare più passare i richiedenti asilo afgani

Via ministri dopo intercettazioni, domenica opposizione in piazza

Macedonia tra scandali e massacri rischia di andare in pezzi

E' quasi surreale lo scandalo esploso in Macedonia in cui centinaia di migliaia di conversazioni di rappresentanti del governo intercettate in segreto li colgono mentre discutono di tutto, da brogli elettorali a omicidi insabbiati.

Il Kosovo si dissocia

Macedonia verso un nuovo conflitto etnico?

Il primo ministro del Kosovo Isa Mustafa ha detto oggi che il suo paese intende contribuire a impedire un'escalation regionale della recente rivolta avvenuta nella vicina Macedonia, che ha provocato 22 morti e decine di case distrutte.

Dopo gli scontri delle scorse ore

L'Onu lancia un appello per la fine delle violenze in Macedonia

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha lanciato un appello alla calma dopo i combattimenti tra polizia e un gruppo armato in Macedonia questo fine settimana. Gli scontri delle scorse ore a Kumanovo, località alla frontiera con il Kosovo, hanno fatto almeno 22 morti, tra cui 8 agenti di polizia macedoni e 14 membri di un gruppo armato di probabile origine albanese.

Incidente avvenuto ieri sera a 50 km da Skopje, 14 morti

Nuova tragedia dell'immigrazione: travolti da un treno in Macedonia

Stavolta, via terra. Quattordici migranti provenienti dalla Somalia e dall'Afghanistan sono morti ieri sera investiti da un treno in Macedonia, nei pressi della città di Veles, una cinquantina di chilometri a sud della capitale Skopje. Il macchinista del treno, proveniente dalla Grecia, non ha potuto evitare il gruppo di persone sedute sui binari.