13 luglio 2020
Aggiornato 17:30
Cronaca

Stephan Cernetic: il torinese che per anni si è spacciato principe del Montenegro

Sosteneva di discendere dalla famiglia più antica del Paese ma in realtà era solo un 57enne di Torino scroccone, che spacciandosi per nobiluomo si faceva regalare viaggi in hotel di lusso, cene eleganti e quant'altro

BRINDISI – Si faceva chiamare Stephan Cernetic, anzi principe ereditario di Montenegro e Macedonia Stephan Cernetic, sostenendo di discendere dalla famiglia più antica del Montenegro, «quella che ha dato il nome al Montenegro», ma in realtà era solo un 57enne di Torino scroccone, che spacciandosi per nobiluomo si faceva regalare viaggi in hotel di lusso, cene eleganti e quant'altro. Ora è sotto arrestato dai carabinieri di Brindisi.

I militari lo hanno messo sotto indagine nel 2016 quando il ministero degli Affari Esteri ha segnalato che Cernetic, durante la sua visita in Puglia, ospite di un imprenditore del Barese, aveva utilizzato una autovettura Mercedes con insegne della Repubblica del Montenegro e adesivi del Corpo Diplomatico, precisando che lo stesso non era in realtà un funzionario diplomatico dell'ambasciata del Montenegro in Italia e quindi non godeva di alcuna immunità o privilegio sul territorio italiano. A questo punto è stato denunciato per falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità personale o su qualità personali proprie o di altri; possesso e fabbricazione di documenti di identità falsi.

Secondo gli investigatori si trattava in realtà di una «pantomima» per soggiornare senza pagare in località di prestigio italiane e europee. Una presunta messa in scena realizzata attraverso l'accreditamento ottenuto in istituzioni di tutta Italia con la falsa autorità nobiliare e con la concessione di cavalierati, passaporti diplomatici, e simili. Oltre a ciò il «principe» nominava con tanto di spada baroni e baronesse per nome della casa reale del Montenegro, come si può vedere nel filmato.